Motospia

Bosch presenta lo schermo per moto Integrated Connectivity Cluster Display completamente connesso per aumentare sicurezza e praticità 

Integrated Connectivity Cluster

il display Bosch Integrated Connectivity Cluster con divisione dello schermo su display TFT da 10,25 pollici presenta i dati pertinenti del veicolo e i contenuti per la guida (come la navigazione) senza distrarre il motociclista . La app  mySPIN per l’integrazione dello smartphone rende la guida più sicura e comoda. BMW, Ducati e Kawasaki i primi ad introdurre queste novità sulle due ruote. 

Integrated Connectivity Cluster

Il display con funzionalità di divisione schermo liberamente programmabile, in grado di visualizzare simultaneamente i dati relativi al veicolo e i contenuti delle app da uno smartphone, finora era riservato solo alle automobili. Il nuovo Integrated Connectivity Cluster di Bosch renderà disponibile questa funzionalità per i veicoli a due ruote tramite un display TFT da 10,25 pollici. Inoltre, la app mySPIN per l’integrazione dello smartphone consente di visualizzare i contenuti del telefono connesso sullo stesso display. 

Un sondaggio condotto su 2.600 motociclisti ha evidenziato che 8 su 10 apprezzerebbero questa funzione. «I nostri schermi in combinazione con mySPIN offrono una nuova esperienza di guida più comoda e sicura per i motociclisti. Per noi questo è il passaggio successivo in termini di connettività per i motocicli» ha dichiarato Geoff Liersch, Presidente della divisione Two-Wheeler & Powersports di Bosch. 

Tutti i dati subito disponibili. 

Il nuovo display TFT da 10,25 pollici debutterà quest’anno sulle moto BMW. Le nuove dimensioni consentono di vedere a colpo d’occhio tutte le informazioni importanti senza distrarre il motociclista. Gli utenti decidono quali contenuti desiderano visualizzare sullo schermo, che possono essere tutti controllati tramite il manubrio. I contenuti di un’app per smartphone, per esempio, vengono adattati automaticamente con mySPIN per mostrare le informazioni rilevanti. La divisione dello schermo consente di continuare a visualizzare i dati fondamentali come la velocità e gli avvisi. 

Integrated Connectivity Cluster

Connessi in sicurezza. 

Secondo una sondaggio Bosch, quasi il 90% dei motociclisti utilizza lo smartphone per preparare o controllare i percorsi in viaggio. Un terzo di loro mette in grave pericolo la propria incolumità consultando lo smartphone anche durante la guida. Bosch ha sviluppato mySPIN come soluzione per l’integrazione dello smartphone per rendere più sicuro e comodo l’uso di contenuti del proprio dispositivo. Disponibile nel segmento Powersports dal 2018 sui veicoli BRP, che includono per esempio i cosiddetti veicoli all-terrain o le moto d’acqua, mySPIN sarà integrato per la prima volta nel segmento motocicli. Ducati lo introdurrà anche con il nuovo display da 6,5 pollici di Bosch (senza l’opzione di divisione schermo). 

«Vogliamo che i motociclisti possano accedere ai contenuti dello smartphone in modo facile e integrato quando sono alla guida della moto. Con la piattaforma mySPIN e l’Integrated Connectivity Cluster abbiamo trovato la soluzione migliore per realizzare questo obiettivo» ha affermato Vincenzo De Silvio, Research and Development Director in Ducati. Dal 2021, anche Kawasaki adotterà questa soluzione. 

Il motociclista può accedere a una ricca offerta di servizi tramite varie app specifiche per la moto. Grazie a partner come REVER per scaricare, seguire e condividere percorsi interessanti con una community di motociclisti affini, Genius Maps e Sygic per individuare alberghi o ristoranti nelle vicinanze e Dash Radio1 una radio digitale gratuita di qualità premium, mySPIN offre un’esperienza di viaggio superiore. Il portfolio di app è in continua espansione a livello globale. 

Integrated Connectivity Cluster è una soluzione completa per il motociclista. 

In quanto fornitore leader di sistemi di sicurezza per moto, da anni la priorità di Bosch è di rendere più sicura la guida delle moto, ma l’azienda intende anche offrire ai motociclisti un’esperienza più entusiasmante e maggiore comodità. La connettività tra moto e motociclista e l’area circostante svolgono un ruolo fondamentale. Un esempio è Help Connect. Il sistema di chiamata di emergenza connesso per le moto potenzia la sicurezza su strada consentendo l’invio veloce e automatico di servizi di primo soccorso in caso di incidente. A ulteriore dimostrazione di come Bosch contribuisce con l’innovazione a rendere più sicure anche le due ruote. 

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    Seguici sui social!

    La tua passione più grande, Motospia.it!