Powered by WP Bannerize

Motospia

Aprilia RSV4 1100 Factory: la superbike mette le ali

aprilia rsv4 1100

L’Aprilia RSV4 1100 Factory è l’ultima nata delle superbike di Noale mette sul piatto ogni tipo di prelibatezza, meccanica, elettronica e aerodinamica. Costa cara ma è senza dubbio al top per prestazioni e raffinatezza tecnica.

Aprilia RSV4 1100 Factory/RSV4 1000 RR  25.199/19.990 Euro

aprilia rsv4 1100

L’Aprilia RSV 4 Factory è l’ultima nata nella famiglia Superbike di Noale. Per stare al passo con le ultime tendenze, aumenta la cilindrata per la versione dedicata agli utenti stradali, raggiungendo i 1.078 cme i 217 CV di potenza massima a 13.200 giri. Per chi deve usare la moto in competizioni ufficiali, c’è invece la versione RR che ha un motore di cilindrata “regolamentare” di 999,6 cme  201 CV di potenza massima a 13.000 giri. Tanto poi a far aumentare i cavalli ci pensano le varie elaborazioni concesse dal regolamento.

aprilia rsv4 1100

Sull’Aprilia RSV4 1100 Factory puoi regolare tutto, anche la posizione del motore nel telaio!

La RSV4 è una delle supersportive più sofisticate disponibili sul mercato. Motore, ciclistica ed elettronica sono la massima espressione della tecnica oggi conosciuta. A sottolineare la sua anima prettamente racing, ad esempio, ci pensa il telaio in alluminio dove il pilota può agire con regolazioni solitamente riservate ai team ufficiali. Su questa moto puoi cambiare l’inclinazione del cannotto di sterzo, il posizionamento del motore nel telaio e anche l’altezza del fulcro del forcellone!

Inoltre il reparto sospensioni conta sul meglio dei prodotti Ohlins e Brembo. Spettacolari, ad esempio, le nuove pinze freno Brembo Stylema, sulle quali è possibile installare i convogliatori in fibra di carbonio, in stile MotoGP. Non passano certamente inosservate le appendici aerodinamiche, di serie anche sul modello d’accesso. Hanno il compito di tenere incollata a terra la ruota anteriore, specialmente in uscita di curva e in piena accelerazione.

Elettronica sofisticatissima. Ci vuole un ingegnere per gestirla al massimo delle sue possibilità.

Tanta potenza è tenuta a bada dalla quarta generazione del sistema elettronico APRC, con traction control, gestione impennata, launch control, quickshifter, limitatore di velocità in corsia box e cruise control. L’impianto di scarico è stato ottimizzato. Di serie il terminale Akrapovic omologato in titanio.

Guidare la RSV4 Factory è una esperienza a dir poco gratificante. Perfetta in ogni condizione d’uso nella guida in pista, dove il limite è il manico del pilota, la RSV4 si esprime bene anche su strada, a patto di scegliere percorsi adatti (fondo regolare, curve scorrevoli). Altrimenti tanto ben di Dio sarà sprecato.

E anche pensare di scorrazzare un passeggero è un pensiero che sarebbe meglio evitare. Nota dolente sono i consumi elevati. Ma a chi acquista questo tipo di moto, il consumo interessa poco.

Il valore dell’usato risente un po’ del non eccessivo appeal del marchio rispetto ad alcuni concorrenti. E anche di una rete di assistenza specializzata non diffusissima.

Comprala se…

  • Vuoi il massimo per girare in pista.
  • Sai gestire la sua elettronica sofisticata.

Non comprarla se…

  • Pensi più al marchio che alla sostanza.
  • Giri poco in pista.

Campagne di richiamo

Non risultano campagne di richiamo ufficiali per questo modello.

 

Aprilia RSV4 1100 Factory – La scheda tecnica.

Aprilia RSV4 1100 Factory – La nostra pagella.

 

 

 

 

 

 

 

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!