Motospia

Tokyo Motor Show 2021 cancellato. È la prima volta in 67 anni Il maggiore evento espositivo del Giappone non si farà

Tokyo Moto Show

Il Tokyo Motor Show 2021 è stato cancellato. È la prima volta che il più importante salone giapponese viene annullato dall’evento inaugurale del 1954. La causa è la pandemia in corso di Covid 19. 

Il CEO di Toyota Akio Toyoda, che è anche presidente della JAMA (Japan Automobile Manufacturers Association), organizzatrice del Tokyo Motor Show, ha fatto sapere che l’edizione 2021 del più importante salone giapponese non si farà. «Abbiamo concluso — afferma Toyoda — che sarà difficile offrire in sicurezza i nostri consueti programmi. Quelli in cui molti visitatori dovrebbero sperimentare caratteristiche interessanti della mobilità».

tokyo motor show

Il Tokyo Motor Show ha una cadenza biennale. Ed è uno dei più grandi nel suo genere a livello globale. L’ultima edizione è stata quella di ottobre 2019, pochi mesi prima dell’arrivo della pandemia da Covid-19.  

Al momento un’ondata di infezioni da Covid-19 in Giappone sta destando preoccupazione. Il primo ministro Yoshihide Suga che ha detto di prendere in considerazione la dichiarazione di uno stato di emergenza in città come Tokyo e Osaka.

La cancellazione del Motor Show di Tokyo arriva solo tre mesi prima che il Giappone ospiti le Olimpiadi. Già rimandate di un anno.

Quando tornerà (nel 2022 o 2023), il Tokyo Motor Show sarà rinominato come un `”salone della mobilità” per meglio rappresentare il campo sempre più diversificato di soluzioni di trasporto offerte dai produttori giapponesi.

«La prossima volta, vorremmo organizzare un evento migliorato che si chiami “Tokyo Mobility Show”», ha infatti dichiarato Toyoda.

Una versione virtuale dell’evento 2021, tipo quanto successo al salone dell’auto di Ginevra 2020, non è in programma. «Il nostro salone  — afferma Toyoda — mette in mostra motociclette, minicar, veicoli di grandi dimensioni e autovetture, nonché veicoli per la mobilità di altri settori. In quanto tale, vorremmo dare la priorità ai visitatori che sperimentano questi veicoli nel mondo reale e preferiremmo organizzare l’evento nel mondo reale, non virtualmente. Quindi abbiamo deciso di annullare l’evento».

 

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    Seguici sui social!

    La tua passione più grande, Motospia.it!