Powered by WP Bannerize

Motospia

Team Paton/SC-Project in pista con Eni i-Ride al Tourist Trophy

Dalla produzione di carburatori per moto, ai sistemi di iniezione, fino ad arrivare alle centraline elettroniche, Dell’Orto, in oltre 85 anni di storia si è sempre evoluta mantenendo però saldi i suoi valori. Questo, unito al know-how, le ha permesso di diventare leader a livello mondiale. Eni, l’impresa dell’energia che ha passione per l’innovazione e rispetto per le persone, dal 1953 promuove in tutto il mondo, con il suo storico simbolo del cane a sei zampe, la propria realtà dinamica e sempre fedele a se stessa.

Team Paton/SC-Project sarà di nuovo in pista con Dell’Orto, che da luglio 2017 è diventata distributore esclusivo per l’Italia della linea i-Ride. Ed è questo il marchio, appunto, che sarà sponsor del team Paton/SC Project anche nel 2019.

Eni i-Ride è una speciale gamma di prodotti di qualità superiore nata dall’esperienza e dalla ricerca Eni. Una linea di lubrificanti in grado di garantire grandi performance e un’elevata affidabilità, ideali anche per i motociclisti più esigenti.

I lubrificanti i-Ride per motori 4 tempi sono formulati con la tecnologia Eni Triple Tech. Grazie ad un innovativo sistema di additivazione esclusivo di Eni, questa tecnologia consente la produzione di lubrificanti ad alte prestazioni, massima pulizia del motore e garanzia di protezione all’usura e all’ossidazione.

Dell’Orto vanta una lunga storia nel mondo delle competizioni a due e quattro ruote e anche quest’anno rinnova la sua tradizione sostenendo con Eni i-Ride importanti progetti nel mondo racing.

Paton/Sc-Project con Eni i-Ride al Tourist Trophy e alla 24h di LeMans.

Viene riconfermata per il secondo anno la partnership tecnica fra Dell’Orto e Paton, azienda italiana che produce motociclette da corsa da oltre 60 anni che parteciperà al Tourist Trophy sull’Isola di Man e per la prima volta alla 24h LeMans.

Il 2018 è stato l’anno della consacrazione di Paton: un dream team con Stefano Bonetti e Michael Dunlop sulle due moto ufficiali e Michael Rutter sulla moto satellite, mentre le due Paton private del Team I.L.R. erano affidate all’esperto Ian Lougher e all’esordiente Joey Thompson. Una gara quasi perfetta, con la vittoria di M. Dunlop ed il 3° posto di M. Rutter, il 4° di Bonetti, il 5° di Thompson e il 6° di Lougher: 5 moto nelle prime 6 posizioni!

Il 2019 sarà anche l’anno dell’esordio di Paton nel Campionato Endurance (EWC). Un esordio dalla porta principale: la storica “24 Heures du Mans”!

Un progetto ambizioso che vede al via il Team Paton/SC-Project Reparto Corse con una Honda CBR 1000RR SP1 preparata dai tecnici Paton e affidata ai velocissimi ed esperti piloti Matteo Baiocco, Nico Terol e Simone Saltarelli. Una tappa iconica per un team tricolore al Bugatti Circuit per il mondiale EWC. Una disciplina che, grazie alla crescente presenza di italiani fra piloti e team, sta riscuotendo sempre maggior seguito anche da noi.

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!