Motospia

Motor Bike Expo 2021 posticipato. Gli espositori ci andranno? L’andamento della pandemia costringe gli organizzatori a rivedere i piani

motor bike expo

Motor Bike Expo è stata l’unica fiera moto a tener duro fino ad oggi con il proposito di effettuare l’esposizione a gennaio, come previsto. Ora la seconda ondata della pandemia costringe gli organizzatori ad alzare bandiera bianca. Per il momento si parla di uno spostamento ad inizio promavera. Ma sarà ancora interessante per espositori e visitatori?

Motor Bike Expo si è sempre differenziato, nel panorama degli eventi motoristici, come l’evento dinamico e aggregante. Ed ha sempre avuto il pregio di essere programmato in pieno inverno. Un periodo in cui i motociclisti del nord Italia (che sono la maggioranza dei visitatori della fiera) non possono far altro che “sognare” la moto perché in quel periodo non se ne parla di guidarla…

motor bike expo

Gli organizzatori di Motor Bike Expo sono ben consci di queste prerogative, ed è anche per questo che hanno tenuto duro co i loro propositi di far disputare la fiera a gennaio, come da programma originale.

ma l’andamento della seconda ondata della pandemia sta togliendo certezze anche a quei pochi che le avevano. E così i resposnabili di MBE hanno comunicato oggi una notizia che era nell’aria già da qualche giorno: Motor Bike Expo 2021 viene rimandato ad inizio primavera, nella speranza che la situazione generale migliori presto.

 Gli organizzatori nel loro comunicato sottolineano che questo rinvio può portare anche a risvolti positivi. Sicuramente in primavera si potranno ampliare gli spazi espositivi, usufruendo anche meglio delle aree esterne. Potranno essere potenziate le attività di test ride e si usufruirà di giornate più lunghe e clima più mite.

motor bike expo

Ma non dimentichiamo che nello stesso periodo (11-14 marzo) è già in calendario Motodays alla fiera di Roma, e per gli espositori un appuntamento doppio, a marzo, cioè a stagione già in corso, potrebbe essere fin troppo. In primavera Case e concessionari, Covid permettendo, saranno già super impegnati con le attività di vendita e promozione “sul campo”. Senza contare che i motociclisti avranno già belle giornate da sfruttare per guidare la moto, piuttosto che andare a vederla in uno stand. 

Insomma, c’è il rischio che MBE ad inizio primavera non sia così interessante per Case e pubblico come è sempre stata a gennaio.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    Seguici sui social!

    La tua passione più grande, Motospia.it!