Motospia

MOTO GUZZI V85 TT, LA RISPOSTA ITALIANA ALL’ARMATA GS

V85 TT. Bicilindrico da 80 CV, nuovo telaio e richiami al passato in chiave moderna: basterà per far volare l’aquila sopra tutti gli altri?

L’unica azienda motociclistica che nella sua storia non ha mai cambiato sede si rinnova, il principio della “nuova era” dell’Aquila è la V85 TT, moto pensata per chi vuole un mezzo adatto all’uso quotidiano ma che, guardandola, lascia pensare “oggi non vado al lavoro, vado a saltare le dune nel deserto!”.

V85 TT
La storica sede della Moto Guzzi a Mandello del Lario in provincia di Lecco

La V85 TT è indubbiamente una Moto Guzzi: stile classico ed evergreen, adatta anche ai piloti alti, proporzionata ed adatta per fare chilometri anche in due. La forma del serbatoio richiama le Moto Guzzi allestite per i raid africani. Anche il proiettore anteriore doppio (a LED) ed il parafango anteriore alto sono richiami alle storiche NTX 650 del 1996 e la Quota 1000 del 1989.

V85 TT

Il telaio della V85 TT è nuovo: le parole chiave per la progettazione sono state leggerezza, razionalità ed accessibilità. La struttura in acciaio, con il suo particolare ancoraggio per il motore, comunica precisione sia sul manto stradale che nella guida fuori strada. Il forcellone in alluminio, asimmetrico, ha una conformazione ricurva nella parte sinistra, utile per contenere l’ingombro dello scarico laterale; la parte destra invece ospita il nuovo cardano.
Il monoammortizzatore si trova nella parte destra del telaio, soluzione che facilita l’accesso alle regolazioni idrauliche e di precarico della molla, Le sospensioni sono tarate per essere utilizzate efficacemente sia sullo sterrato che sulle strade asfaltate.
Sulla nuova Aquila batte un nuovo cuore, bicilindrico a V trasversale di 90° da 850 cc raffreddato ad aria che esprime 80 CV di potenza. Sono certamente prestazioni che non fanno urlare al miracolo, ma sono più che sufficienti per farci dei viaggi (anche di un certo spessore) senza timori. Non esistono altre informazioni sul motore, nemmeno cercando sul sito web dedicato: tutto lascia pensare che su questo modello non esista alcun controllo di trazione o sistemi di assistenza alla guida, elementi notoriamente presenti sulle concorrenti di pari cilindrata. Pretattica oppure una scelta nel solco della tradizione? Con il suo stile da “moto che non sente il passare delle mode”, la V85 TT potrebbe attirare vecchi motociclisti che sono spaventati dalle potenze delle nuove turistiche e gli hipster che iniziano a sentire la necessità di una moto comoda, ma comunque stilosa.

V85 TT
L nuova Moto Guzzi V85 TT cn borse di primo equipaggiamento My Tech

Con questo prodotto, Moto Guzzi probabilmente è stata lungimirante, puntando sugli attuali possessori di V7 che, quando sentiranno la necessità di qualcosa di più, proveranno l’ebrezza del tassello e del fango senza mancare di stile. Tuttavia, se la casa dell’Aquila pensa di rubare nel breve periodo clienti alla BMW e di far cambiare idea ai possessori di GS, deve ancora darsi molto da fare: futurista nel design e nel motore (ora ancora più godibile grazie alla tecnologia SwiftCam), design leggermente rivisto e via a battere record di mercato.

Una piccola grande casa non può vivere di ritocchi e di design, nemmeno se italiana: serve un grande sforzo, oppure si affonda sotto i colpi delle armate concorrenti.

© 2018, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!