Powered by WP Bannerize

Motospia

MERCATO MOTO 2019: YAMAHA SCENDE DAL PODIO ANCHE DELLE MOTO..

mercato moto 2019

Le immatricolazioni moto e scooter targati segnano a luglio un +11,7% rispetto all’anno precedente. Dall’inizio dell’anno siamo a + 7,4%. Passata la paura di maggio e giugno. Yamaha perde la terza posizione delle moto sorpassata da Benelli, vince la strategia commerciale del brand cinese.

Nel mese di luglio il mercato moto 2019 ha segnato un importante incremento. le immatricolazioni nel mese appena concluso arrivano ad un totale di 29.497 veicoli (cilindrata superiore a 50 cm3). Questo vale un  +11,7% rispetto al luglio 2018. La crescita è analoga sia per gli scooter che totalizzano 18.017 pezzi pari al +11,6%, sia per le moto che fanno registrare 11.480 unità vendute e un incremento del +11,9%.  

In calo, ancora una volta invece, i 50, che con 2.707 registrazioni fanno segnare un –8,7%.

Da gennaio a luglio 2019 il mercato moto italiano ha realizzato 168.353 immatricolazioni. Con un incremento pari al +7,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Gli scooter raggiungono quota 93.776 unità e segnano un +6,3%. Le moto fanno ancora meglio con 74.577 pezzi, pari al +8,8%. L’unico segno meno si rileva per i ciclomotori (moto e scooter 50) i cui volumi pari a 12.277 registrazioni scendono di un -4% rispetto all’anno scorso.

Il progressivo annuo a luglio 2019 evidenzia complessivamente 180.630 vendite di due ruote a motore (immatricolazioni + 50). Con un incremento di volumi pari al +6,5% rispetto ai primi 7 mesi del 2018.

Il Commissario di Confindustria ANCMA chiede attenzione al governo su detrazioni fiscali per l’acquisto di abbigliamento protettivo.

«Malgrado il quadro economico e quello politico mostrino ancora segnali di incertezza – ha commentato il Commissario di Confindustria ANCMA Giannetto Marchettini – l’andamento del mercato, in controtendenza rispetto a molti altri, rimane soddisfacente e si prevede che il trend di crescita possa confermarsi anche nei prossimi mesi. Una rapida approvazione della riforma del Codice della Strada, la diffusione di infrastrutture più adeguate e il potenziamento della sicurezza stradale e l’implementazione degli incentivi dedicati ai veicoli elettrici, sono oggi le nostre richieste prioritarie. A queste si aggiunge il tema delle detrazioni fiscali per l’acquisto di abbigliamento protettivo, sul quale chiederemo nuovamente attenzione al Governo». 

Continuano a crescere naked, enduro stradali e moto da turismo. Continuano a calare sportive e custom.

Dall’analisi dei segmenti moto, resiste la leadership delle naked con 27.729 vendite e un modesto +3,3%. Sono insidiate da vicino dalle enduro stradali con 27.136 pezzi e un ottimo +20,8%. Le moto da turismo con 9.430 unità si consolidano con un +5,3%, mentre le custom perdono terreno con 3.911 pezzi un -6,3%. Trend in flessione anche per le sportive con 3.463 moto e un -5,2%; infine le supermotard con 2.128 moto accelerano del +23,1%.

La Benelli TRK 502 strappa il podio alla Yamaha Tracer 900.

Fra le moto c’è da registrare l’ottimo risultato della Benelli TRK 502, che raggiungendo quasi 2400 pezzi venduti dall’inizio dell’anno ha scalzato dal terzo posto la Yamaha Tracer 900. 

Fra gli scooter en plein di Honda Italia, che piazzando l’SH 150 davanti al Piaggio Beverly 300 e alle spalle dell’SH 125 e dell’SH 300, si prende tutto il podio. Con un totale di quasi 20.000 SH venduti in Italia da gennaio a luglio! Praticamente uno scooter ogni 5 venduti in Italia è un SH.

mercato moto 2019

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!