Motospia

Kawasaki Z H2 SE, un’altra Supercharged in arrivo Dopo la Z H2 del 2020, ecco la versione Z H2 SE.

Z h2 SE

La Z H2 SE è il modello con nuova grafica e colorazioni della nota H2. Ma ha anche una dotazione più ricca, fra cui le sospensioni a controllo elettronico Skyhook di Showa.

Z H2 SE

La nuova Z H2 SE di Kawasaki arriva nel 2021 come sorella più “ricca” della Z H2 introdotta quest’anno. Il telaio a traliccio e l’esclusivo motore sovralimentato vengono ereditati senza alcuna modifica dalla Z H2. Ma la versione SE vanta anche una completa gamma di aiuti elettronici per il pilota, tra cui: il cruise control, i riding modes  (che si collegano al Traction control sportivo KTRCS), i power modes, il traction & launch control, il quick shifter up/down, il Cornering Management Function, e l’Intelligent anti-lock Brake System. Sistema, quest’ultimo, che fa affidamento sulle nuove pinze Brembo Stylema.

Z H2 SE

Monta le sospensioni a controllo elettronico Showa Skyhook.

L’uso della versione SE è reso sicuramente più confortevole dalla tecnologia Skyhook di Showa che sovraintende il comportamento della forcella Showa SFF-CA con smorzamento elettronico e dell’ammortizzatore posteriore BFRC Lite.

La tecnologia Skyhook regola elettronicamente lo smorzamento con un tempo di reazione di 1 millisecondo. Si adatta alla velocità del veicolo e alla velocità della corsa delle sospensioni, con l’intenzione di mantenere il corpo moto in un assetto costante, mentre le ruote e le sospensioni tracciano gli avvallamenti e le imperfezioni del manto stradale. Skyhook, considera anche la decelerazione, che consente di gestire il beccheggio che si verifica in frenata.

La Z H2 SE rimane fedele nel design alla filosofia Sugomi.

Il reparto luci è interamente a LED e il dashboard è un pannello TFT. Il quadro TFT è anche dotato di Bluetooth che consente la connessione con lo smartphone del motociclista grazie all’app Rideology di Kawasaki. Questa è gratuitamente scaricabile dai vari app store ed è utile per settare, controllare ed analizzare una serie di funzioni della Z H2 SE.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    Seguici sui social!

    La tua passione più grande, Motospia.it!