Powered by WP Bannerize

Motospia

Imola ricca di soddisfazioni per il Pasini Racing Team RMU Factory

Come preaunnciato, i risultati sono finalmente arrivati: il circuito bolognese ha regalato tante soddisfazioni ai due piccoli centauri del Pasini Racing Team RMU Factory
Filippo Farioli #77 parte molto bene già dalle prime prove libere, dove comanda la classifica, mentre il compagno Nicolas Fruscione #48 si posiziona in tredicesima posizione, dimostrando buone capacità di adattamento sul difficile circuito di Imola. Filippo concretizza la prima fila nelle prove ufficiali, mentre Nicolas ha dovuto abbandonare la gara causa infortunio per collisione con un avversario.

Nel weekend imolese è rimasto solo Filippo a difendere i colori del Pasini Racing Team RMU Factory, dimostrando la stoffa del campione.

In gara 1, il numero 77 parte molto bene, riuscendo ad agguantare la prima posizione e ad imporre il suo ritmo. Filippo e l’avversario Cangelosi formano una coppia che, a due giri dalla fine, ha deliziato gli spettatori sugli spalti con una lunga serie di sorpassi; l’ultima curva sancisce la vittoria di Farioli su Cangelosi, relegato alla seconda posizione con un sorpasso di carattere.

La prima vittoria non si scorda mai

In gara 2 lo spettacolo è stato ancora più avvincente: i piloti che lottano per la vittoria sono ben sei. Il ritmo è molto alto fin dalla partenza, dove Filippo sfortunatamente perde delle posizioni causa cadute degli avversari. Rimonterà fino a riconquistare il comando, resistendo a diversi attacchi. All’altezza della variante basse purtroppo perde 2 posizioni, concludendo la gara in terza posizione, piazzamento che profuma di vittoria, vedendo quanto è vicino il gradino più alto del podio.

Nicolas durante le prove libere

Filippo Farioli ha commentato così al termine:
“Sono molto contento per le gare, questo weekend è stato il più entusiasmante di tutti e spero che nei prossimi weekend possa dare la stessa fiducia e la stessa grinta. Vorrei ringraziare i miei sponsor, il mio team che ha fatto un lavoro immenso, fantastico ed i miei genitori che hanno resto tutto questo possibile”

Le somme del weekend imolese dimostrano che il giovane #77 ha le carte giuste per poter stare tra quelli che contano, mentre il #48 ha purtroppo dovuto alzare bandiera bianca. Lo aspettiamo fiduciosi, certi che saprà far vedere cosa è capace di fare.

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!