Motospia

Harley Davidson: un prestito per sopravvivere

harley prestito

L’Harley Davidson ha annunciato di avere chiesto un prestito di circa 350 milioni di dollari per il 2021. Di questi, al momento è certo che ne verranno utilizzati 150. Ma non è ancora chiaro come e perché.

Harley Davidson ha annunciato in un comunicato di aver chiesto al sistema bancario un prestito per un totale di 350 milioni di dollari. E che di questa linea di credito intende utilizzare sicuramente 150 milioni nel 2021. Riservandosi di usare o meno il resto. La società afferma che questo prestito si è reso necessario per sostenere i flussi di cassa che negli ultimi tempi hanno sofferto sia degli effetti della crisi del marchio, sia della pandemia da coronavirus. 

Come già abbiamo scritto poco tempo fa, la Casa di Milwaukee, dopo l’allontanamento del vecchio CEO Matt Levatich, è ora guidata dal nuovo CEO e presidente Jochen Zeitz, che era stato nominato CEO ad interim prima di essere confermato definitivamente nel ruolo l’8 maggio scorso. Zeitz ha annunciato da tempo le misure intraprese per superare il difficile momento accentuato dal lockdown.  

harley prestito
Il nuovo CEO e presidente Jochen Zeitz.

Dirigenti e membri del consiglio di amministrazione rinunceranno ai premi in denaro, e saranno ridotte tutte le spese non essenziali. Ridotti temporaneamente anche i salari del 30% per i dirigenti e del 10-20% per i dipendenti negli USA. Blocco delle assunzioni e concentrazione della produzione su modelli più esclusivi. Tutto questo si aggiunge al nuovo piano strategico “Rewire” che sostituisce il precedente piano “More Roads to Harley Davidson” di Matt Levatich. Il quale nel 2019 ha guadagnato la bellezza di 11 milioni di dollari!

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    Seguici sui social!

    La tua passione più grande, Motospia.it!