Motospia

BIKERLAB.COM, LA PIATTAFORMA CHE NON C’ERA (E CHE SERVIVA)

bikerlab.com

Bikerlab.com il marketplace dedicato alla personalizzazione della propria moto.

Un principio di base tanto semplice quanto geniale: inserendo il modello della propria moto si trovano tutte le customizzazioni possibili, dalla qualità garantita attraverso una selezione accurata dei fornitori effettuata dal sito. Grazie a questa caratteristica Bikerlab.com è una piattaforma marketplace che si posiziona come punto di riferimento online per la personalizzazione della moto.
Nella piattaforma vengono ospitate solo aziende che propongono prodotti di alta qualità, selezionate per garantire un’esperienza d’acquisto in totale sicurezza, senza correre il rischio di comprare materiale contraffatto o errato.

bikerlab.com
Da dove nasce Bikerlab.com? Il fondatore è Federico Agnoletto, giovanissimo imprenditore veneto di soli 24 anni, ex-pilota nei trofei Yamaha R125 e R6 Cup di velocità, nonché figlio di Paola Somma e Francesco Agnoletto, organizzatori del Motor Bike Expo di Verona (il Salone più grande al mondo dedicato alla moto personalizzata). Federico è riuscito a raccogliere alcuni tra i nomi più prestigiosi del settore quali 70’s Helmets, Barracuda, Bottega Bastarda, Ends Cuoio, Holy Freedom, Mass, Rebuffini, Studiofibre, Vity’s Design e molti altri. Addirittura alcuni tra i top brand hanno siglato l’accordo ancor prima che il marketplace fosse online.

Proprio Federico ha dichiarato: “Non esisteva fino ad ora un luogo interamente dedicato agli appassionati dove poter acquistare prodotti per rendere unica la propria moto. Con le politiche di spedizione veloce vogliamo posizionarci come piattaforma di riferimento sia per chi, come me, ama personalizzare la propria moto, sia per quelle aziende sempre attente alle nuove opportunità e ai nuovi mercati come quello dell’e-commerce, ormai in inarrestabile ascesa anche in Italia. Bikerlab è stato realizzato per motivare gli imprenditori ed i manager del settore motociclistico ad investire e a credere nella rivoluzione digitale, puntando alla creazione di nuove competenze; una nuova cultura, pronta a rispondere alle esigenze di un mercato che richiede conoscenze e capacità specifiche in linea con il resto del mondo, impone di mettersi in discussione ogni giorno; solo così si può sognare di cambiare il proprio futuro”.
La dichiarazione è supportata dallo studio condotto dall’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm – School of Management del Politecnico di Milano, che prevede per il 2018 il raggiungimento di 27 miliardi di valore degli acquisti online, con un incremento di oltre 3,6 miliardi rispetto al 2017. Tra i settori in maggiore crescita: giocattoli (+48%), arredamento & home living (+44%), food & grocery (+34%), auto e ricambi (+26%).
Curiosa anche l’incidenza degli acquisti effettuati via smartphone, pari a circa un terzo dell’intero mercato e-commerce. Continua l’ascesa degli acquisti di prodotti (+25%) rispetto ai servizi (+6%) e dato significativo è la penetrazione dell’e-commerce che ha raggiunto il 6,5% del totale consumi retail in Italia, in allineamento, sebbene con ritmo più lento, con il trend di altri paesi più ricettivi come Cina, USA, Regno unito e Germania.

bikerlab.com
Dal canto nostro abbiamo testato Bikerlab per acquistare alcune special parts. Il sistema di ricerca è ottimizzato in modo intelligente, permettendo la selezione dei componenti per il veicolo che si possiede, per marca e per categoria (abbigliamento, accessori, kit completi, novità) e vi è addirittura una sezione dedicata alle offerte. Il processo di acquisto è facile e scorre velocemente, fino alle operazioni di pagamento che prevedono PayPal o l’utilizzo di una Carta di credito. Nella pagina del pagamento, come consuetudine, è possibile inserire un codice sconto. Durante tutte le fasi di acquisto una frase rassicurante campeggia a fine pagina: “Contattaci – assistenza@bikerlab.com – Rispondiamo entro 24 ore nei giorni lavorativi”. In caso di dubbi la possibilità di un riscontro in tempi rapidi è un sollievo da non poco conto, che permette di riporre ancor più fiducia nella piattaforma.

Il vero limite che abbiamo riscontrato è una caratteristica intrinseca nella natura della piattaforma: Bikerlab non è il venditore della merce che stiamo acquistando. Quindi in caso di acquisto da due fornitori diversi (ad esempio un filtro aria da Vity’s Design ed un kit frecce da Barracuda) ci verranno addebitati due volte i costi di spedizione, una volta da ciascuna azienda.
Esattamente il contrario di concorrenti come Amazon, che “raccolgono” (anche) i prodotti dai venditori terzi e li spediscono con la propria logistica. Concorrenti che però non prestano la stessa attenzione di Bikerlab alla genuinità del prodotto. Insomma ottima intuizione, fantastica attuazione ma aiuterebbe parecchio avere anche una logistica dedicata.

© 2018, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!