Motospia

ANLAS CAPRA R LONG TEST: QUOTA 10.000

Un altro tassello è stato aggiunto al nostro long test Anlas Capra R; a breve il verdetto finale

Siamo arrivati a 10.000 chilometri esatti, ed è tempo per i primi giudizi per il pneumatico della casa turca destinato ad un uso principalmente stradale. Gli ultimi 1500 chilometri sono stati percorsi in città con e senza passeggero, in autostrada con e senza bauletto, e su strade di montagna (quest’ultima è stata sfruttata per capire fin dove i pneumatici Anlas Capra R possano arrivare).
Le doti del pneumatico posteriore sono una piacevole conferma: comunicativo, sincero e costante nelle sue reazioni; ottimo grip sul bagnato e si può dire lo stesso anche sull’asciutto. Alle parole si sostituiscono agli ampi sorrisi che mi scappano ogni volta che, in uscita di curva, apro a pieno gas: la reazione del pneumatico Anlas Capra R è dolce e ti accompagna in un leggerissimo e composto slittamento.

Anlas Capra R
Il posteriore dopo 10.000 km

Il pneumatico anteriore invece è meno performante del posteriore. In città non delude mai, nemmeno con il passeggero, se ne apprezza il profilo e, “con un po’ di mestiere” aiuta nelle manovre a bassa velocità. Nei tratti autostradali, senza passeggero e bauletto, il comportamento è esemplare anche con percorrenze ben superiori a quelle del codice stradale; la presenza del bauletto (ancor di più con passeggero) rovina l’aerodinamica della moto e porta a delle oscillazioni del pneumatico anteriore che, a gomma nuova, non si percepivano. Il fenomeno si presenta solo a velocità rilevanti e l’entità del disturbo è davvero minima, quindi non si tratta di un problema, e soprattutto non va a compromettere la sicurezza del mezzo.

Anlas Capra R
L’anteriore Anlas Capra R

Le strade di montagna scelte per verificare le doti più “sportive” dei pneumatici Anlas Capra R sono state quelle della Val d’Aosta, da Donnas ad Aosta: 50 chilometri asfalti uniformi, intervallati da paesaggi rilassanti e curve da raccordare più e più volte. In questo piccolo paradiso gli pneumatici, anche con 10.000 chilometri sulle spalle, hanno fatto fare scintille, letteralmente. Complice l’asfalto pressochè perfetto, il problema è stato non raggiungere il limite della pedana. Senza osare ingressi in curva eccessivamente violenti, questo pneumatico dà tante soddisfazioni e tanti sorrisi.

Anlas Capra R
Lungo la strada è possibile visitare strutture suggestive come il Forte di Bard

10.000 chilometri sulle spalle, performance costanti e nessuna reazione inaspettata: le Anlas Capra R si confermano adatte a fare tanta strada senza preoccupazioni e a fare qualche allegra scampagnata da soli o in compagnia.

Anche nelle giornate più stressanti, dove cerchiamo nella nostra moto una sana valvola di sfogo, abbiamo sempre più la conferma che Anlas Capra R è in grado di assecondare ogni nostra richiesta, senza dissanguare il portafogli.

 

© 2018, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!