Motospia

A SCUOLA DI OLIO MOTORE CON SYNECO

Inizia la stagione invernale, tempo di manutenzione moto: l’olio motore è una di quelle componenti che se non compresa appieno può far del male al motore del nostro mezzo. Abbiamo interpellato chi può darci sicuramente una mano.

L’olio motore è come il nostro sangue: se non funziona al meglio, il cuore non può dare il 100%.  Se il cuore della nostra moto è a 2 tempi oppure a 4 tempi, l’olio deve rispondere a determinate caratteristiche.

Per fugare ogni dubbio abbiamo voluto coinvolgere Syneco, un brand dal nome esotico ma italianissimo, di S.Donato Milanese, che produce oli lubrificanti da più di 40 anni e ha supportato team di spicco come Paton al Tourist Trophy e lo Special Team Ducati durante la scorsa stagione dell’Endurance World Championship.

Partendo dal motore 2 tempi, l’olio è miscelato alla benzina e deve combinarsi velocemente al carburante. La miscela deve rimanere tale nel tempo senza pericolo di separazione e conseguente precipitazione dell’olio, con disastrose conseguenze. L’olio inoltre deve mantenere le sue funzioni antiusura e lubrificanti, garantendo quanti più bassi residui durante la combustione.

olio motore
Le macrofamiglie di oli 2T sono due: minerale e sintetico. Il primo tipo è composto principalmente da componenti vegetali come l’olio di ricino, con i quali è possibile avere proprietà lubrificanti anche in motori da competizione e con regimi di rotazione molto alti. Purtroppo questo tipo di olio, dopo la combustione, rilascia molti residui carboniosi; per questo motivo, un olio di bassa qualità può compromettere la vita di un propulsore a 2 tempi. Un altro dettaglio non da poco sono le emissioni: in un motore non perfettamente a punto, rilascia delle microgocce di olio incombusto che si disperdono nell’atmosfera, con tutti i noti problemi.
Gli oli 2T sintetici, invece, sono più raffinati e lasciano meno residui rispetto ai minerali e garantiscono un’ottima lubrificazione anche ad alti regimi, essendo in grado di resistere ad elevate temperature causate dalla velocità di rotazione del pistone tipica dei 2 tempi. Per prolungare la vita del motore e far sì che i residui carboniosi siano praticamente nulli, alcuni lubrificanti sintetici contengono additivi ashless che limitano residui in camera di combustione, sul cielo del pistone e sulle luci di scarico, a tutto vantaggio della longevità del motore. Col tempo l’olio tende a diluirsi con la benzina, perdendo le sue caratteristiche. Tale fenomeno rischia, se non opportunamente tenuto sotto controllo, di compromettere il corretto funzionamento del motore. I polimeri aggiunti aiutano a rendere costante la viscosità al variare della temperatura, ma col tempo, se non sono stati opportunamente selezionati, rischiano il “taglio”, ovvero la perdita delle proprie performance.

L’olio per motori a 4 tempi deve rispondere a diverse caratteristiche: buona capacità di dissipare il calore dalla camera di combustione mantenendo una buona viscosità, proprietà antiusura, detergenti e disperdenti. L’olio nel motore a 4 tempi, diffondendosi in tutto il motore e lubrificando tutti gli organi in movimento, deve mantenere nel tempo la sua viscosità. In alcuni propulsori, l’olio tocca anche la frizione, componente fatto di un materiale diverso da quello usato per cilindri, pistoni e bielle. Per questo, gli oli di qualità superiore contengono additivi antislittamento (LSD) in grado di limitare lo slittamento e il surriscaldamento della frizione.

Olio motore

I motori delle moto 4 tempi, a differenza di quelli automobilistici, godono di raffreddamento artificiale e di raffreddamento naturale, dovuto all’esposizione all’aria. Questo fattore, assieme all’architettura del motore (se mono o pluricilindrico, a V o in linea) e all’uso che se ne fa, devono essere presi in considerazione per scegliere l’olio più adatto al nostro mezzo.

La scelta dell’olio migliore per la nostra moto non deve essere vissuto come un momento di stress e non sempre il nostro meccanico mette quello più adatto all’uso che facciamo del nostro mezzo; la giusta scelta dell’olio è un gesto di amore sia verso la moto sia verso il nostro portafogli. E per fare la scelta giusta è opportuno informarsi, perché un utente informato è un utente felice e responsabile: lo dobbiamo a noi, alla nostra moto e al nostro portafogli.

© 2018, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!