Powered by WP Bannerize

Motospia

Vins: dal due tempi alla moto elettrica.

vins

Presentata la prima volta ad EICMA 2017, la Vins Duecinquanta è una bicilindrica due tempi ad iniezione diretta ideata e realizzata da un gruppo di giovani tecnici di Maranello. Dopo aver avviato la produzione del modello racing, nel 2018 presentò la versione stradale, la Duecinquanta Strada. Che nel 2019 ha ottenuto la sua prima omologazione in Gran Bretagna, dove è iniziata la commercializzazione. E ora arriva la EV-01 elettrica.

La Vins Duecinquanta è la scommessa di un gruppo di sei giovani tecnici di Maranello che si sono messi in testa l’idea meravigliosa di far rivivere il motore a due tempi, ormai rinnegato da tutti i grandi costruttori.

Nel 2017 è stato presentato il primo modello (la Duecinquanta Competizione, che ha 75 CV, pesa 102 kg e raggiunge i 230 km/h).

Nel 2018 è stata la volta della Duecinquanta Strada (che ha ottenuto nel 2019 l’omologazione in Gran Bretagna, dove sono stati venduti i primi esemplari). La Duecinquanta Strada pesa soltanto 105 kg, ha una potenza massima di 75 CV e raggiunge una velocità massima di 210 km/h. 

vins

E ora arriva anche la EV-01, una moto elettrica costruita con la stessa filosofia che ha ispirato le Vins 250 due tempi: leggerezza, esclusività, ed esclusivo design italiano.

vins

tutte e tre le moto erano esposte all’ultimo Salone di Milano, dove la 250 Competizione era in mostra in “limited edition”, cioè nella versione “tributo” alla famosa Britten V1000.

Non solo due tempi allo stand Vins quest’anno, ma anche una novità green tutta da scoprire. 

All’Eicma 2019, come detto, Vins ha presentato in anteprima mondiale la sua prima sportiva “full electric” EV-01. Ancora nella versione di prototipo, la Vins elettrica adotta un telaio monoscocca in fibra di carbonio come le sorelle a due tempi. Ha il motore della Zero Motorcycles ZF75-5, accreditato di oltre CV di potenza massima. La moto pesa 170 kg e viene dichiarata capace di una velocità massima di 200 km/h.

Per una ricarica completa con la rete standard occorrono circa 10 ore. Per una ricarica veloce bastano 2,5 ore.

 

© 2019, MBEditore, riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!