Powered by WP Bannerize

Motospia

Uptis: Michelin e GM presentano il primo pneumatico senza aria

uptis

Michelin e General Motors hanno presentato Uptis. Un nuovo pneumatico senza aria (“airless”) per la mobilità del futuro. 

Uptis è un nuovo tipo di pneumatico presentato da Michelin e GM a Movin’On, il summit per la mobilità sostenibile. Questo è il primo esemplare di una nuova generazione di pneumatici “airless” per auto. Si chiama Uptis (“Unique Puncture-proof Tire System). Tradotto vuol dire che è a prova di foratura.

uptis

Michelin e GM hanno annunciato di aver avviato una partnership di ricerca tramite la quale le due società intendono testare il prototipo Uptis per equipaggiare le auto a partire dal 2024. Le due società stanno già testando Uptis, attualmente su veicoli come la Chevrolet Bolt EV.  In seguito, questi test proseguiranno in condizioni reali su una flotta di veicoli Bolt EV in Michigan, USA.

I vantaggi garantiti da Uptis.

Essendo una soluzione “airless”, Uptis elimina il rischio di forature e, secondo i suoi ideatori, consente:

  • Agli automobilisti di sentirsi più sicuri durante i loro spostamenti in auto.
  • Ai proprietari di flotte e ai professionisti di ridurre i tempi di inattività e ottimizzare la produttività eliminando la manutenzione.
  • A tutti, di ridurre significativamente l’impatto ambientale grazie al minor impiego di materie prime necessarie per la produzione di pneumatici e ruote di scorta.

Il prototipo Uptis rappresenta un passo decisivo nella realizzazione del concept Vision di Michelin, presentato al summit Movin’On nel 2017 per illustrare la strategia di Ricerca e Sviluppo di Michelin in materia di mobilità sostenibile. Il concept Vision si fonda su quattro pilastri principali di innovazione: “Airless”, “Connected”, “3D Printable” e “100% Sustainable” (materiali interamente rinnovabili o biodegradabili).

uptis

Rivoluzionata l’architettura e uso di materiali compositi per la costruzione.

 Uptis introduce miglioramenti rivoluzionari nell’architettura e nei materiali compositi che gli consentono di supportare sia il peso che la velocità di un’automobile.

Queste innovazioni si combinano per eliminare l’aria compressa e sostenere il carico del veicolo. Si traducono inoltre in significativi risparmi per l’ambiente: circa 200 milioni di pneumatici in tutto il mondo vengono smaltiti prematuramente ogni anno a causa di una foratura, di danneggiamenti causati da cattive condizioni del manto stradale o di usure irregolari dovute a pressione inadeguata.

Così a prima vista, Uptis sembra un tipo di pneumatico poco adatto all’uso motociclistico. Forse potremo vedere qualche applicazione sulle due ruote di piccola e media caratura, per uso cittadino o poco più. Ma con la velocità di progresso della tecnica al giorno d’oggi non si può essere certi di nulla. Magari fra un paio d’anni ci presenteranno un modello Uptis da supersportiva elettrica dal 200 CV…

uptis

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!