Motospia

Un viaggio onirico alla scoperta della Grecia e di Creta.

Tra vent’anni sarai più deluso dalle cose che non hai fatto che da quelle che hai fatto.
E allora molla gli ormeggi. Lascia che gli alisei riempiano le tue vele. Esplora. Sogna.

– Mark Twain

 

Mediterraneo è un film che ho amato come pochi altri: 96 minuti di viaggio alla scoperta di se stessi. Ispirato dal romanzo Sagapò di Renzo Biasion, il lungometraggio ambientato nel 1941 racconta la storia di otto militari italiani che sbarcarono su una piccola isola dell’Egeo con l’obiettivo di stabilirvi un presidio. Ben presto però, nell’intrecciare le proprie vite con quelle degli abitanti locali, i nostri eroi dimenticheranno il compito che gli fu affidato e scopriranno un nuovo modo di vivere. Il viaggio è il fulcro di questo racconto ed è ciò che muove ogni motociclista: chi di noi, guardando questo capolavoro del cinema italiano, non ha per un momento sognato di perdersi su quella lontana isola e restare a vivere in pace come i protagonisti di questa storia?

È con questo spirito che partiremo per la Grecia per 11 giorni di viaggio in cui esploreremo luoghi meravigliosi, immersi in quel modo di vivere che sembra sospeso nel tempo, alla scoperta di noi stessi in sella alle nostre moto.

Partiremo da Ancona e, dopo una comoda notte in nave, sbarcheremo al porto di Igoumenitsa dove sfogheremo la nostra voglia di guidare nella valle che separa i parchi nazionali di Pindo e Tzoumerka, fino ad arrivare a Kalambaka, per la visita ai monasteri di Meteora: costruiti in cima a delle torri naturali di roccia, sembrano levitare nel vuoto e lasciano sempre incantati chi li ammira, anche quando non è la prima volta.

Così come la prospettiva dei protagonisti di Mediterraneo inizia a cambiare quando incontrano il turco Aziz – che offre loro il “fumo dell’oblio” e poi li deruba di armi, soldi e orologi, lasciandoli finalmente “liberi” di vivere senza le preoccupazioni quotidiane – anche noi, giunti a questo punto, inizieremo il nostro cammino interiore dimenticando tutto ciò che esula dal piacere del viaggio e della scoperta.

Ci dirigeremo quindi all’ombelico del mondo, Delfi, dove vedremo il primo sito archeologico del nostro tour: il tempio di Apollo, sede del famoso oracolo e…questo sarà stato solo il primo giorno!
Meravigliose strade panoramiche, tutte da guidare, che si rincorrono dalle maestose White Mountains cretesi fino a tuffarsi in mare dalle selvagge scogliere; passeggiate esplorative negli affascinanti parchi ed un leggero trekking nelle suggestive gole di Samaria; l’antica acropoli di Atene, la leggendaria Sparta, l’incredibile acustica del teatro di Epidauro; cultura, storia e possibilità di conoscere persone interessanti, passando per il canale di Corinto e la vecchia Olimpia.

Meteora

Per noi saranno solo undici giorni in Grecia, non tre anni come per i militi di Salvatores, ma forse quando sarà l’ora del rientro qualcuno tenterà di restare nella meraviglia di questi luoghi nascondendosi  in un barile di olive come fece il sodato Farina, innamorato della sua Vassilissa.

Certamente tornando da questa vacanza non saremo più gli stessi, ogni viaggio ci cambia per sempre, ci arricchisce e la voglia di ripartire sarà sempre presente in ognuno di noi perché, come diceva Henri Laborit

“In tempi come questi la fuga è l’unico mezzo per mantenersi vivi e continuare a sognare”.

E nessuno è più vivo di un motociclista in viaggio.

Manuel Ermito

Se vuoi scoprire anche tu la Grecia fantastica sulle tracce di Salvatores contatta

info@viagginmoto.com oppure telefona al +39 328 803 7749
https://www.facebook.com/CorsiDiGuidaMoto/ www.viagginmoto.com

Il teatro di Epidauro

 

© 2018, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!