Motospia

TROFEO MOTO GUZZI FAST ENDURANCE, PER VOLARE TRA I CORDOLI

L’Aquila di Mandello del Lario irrompe sulla scena nazionale con un Trofeo molto promettente, il MOTO GUZZI FAST ENDURANCE, a spezzare la monotonia delle gare dove conta di più il portafogli che il polso.

MOTO GUZZI FAST ENDURANCE. In occasione della Motor Bike Expo di Verona è stato presentato un nuovo trofeo, organizzato dalla FMI, che riporterà n pista le moto della Casa di Mandello.
Il Moto Guzzi Fast Endurance 2019 aprirà le iscrizioni il primo giorno di febbraio e partirà ufficialmente sul circuito di Varano de Melegari il prossimo 14 aprile.
Il nuovo Trofeo nasce con l’intento di offrire a una platea di motociclisti più ampia possibile l’opportunità di confrontarsi con le gare in circuito. La Moto Guzzi V7 III è la moto più adatta per questa tipologia di evento: moto solida e adatta ad ogni tipologia di pilota, accessibile e poco onerosa.
Il Trofeo prevede equipaggi composti da due piloti in sella a Moto Guzzi V7 III Stone, allestite con un kit uguale per tutti, sfidarsi in una gara in stile endurance di 1 ora lungo circuiti di fama nazionale ed internazionale: dopo Varano, si prosegue su Vallelunga (19 maggio), Magione (23 giugno), Adria (1 settembre) e arrivare al gran finale a Misano il 13 ottobre.

MOTO GUZZI FAST ENDURANCE
Cupolino e semimanubri alterano drasticamente l’estetica della zona anteriore

Ogni weekend di gara del MOTO GUZZI FAST ENDURANCE sarà composto da due turni di prove cronometrate del sabato, entrambi della durata di 20 minuti per ciascun pilota. La media dei best lap ottenuti dai due piloti dell’equipaggio determinerà la posizione di partenza nella gara della domenica. La partenza avverrà in stile “Le Mans”, (come nel campionato del mondo Endurance), con le moto allineate su un lato della pista e i piloti dalla parte opposta. Durante la corsa, ciascun pilota potrà guidare al massimo per 15 minuti più 2 giri. Durante la gara ci saranno, quindi, almeno tre cambi pilota.

Il kit di trasformazione per il MOTO GUZZI FAST ENDURANCE è stato realizzato da Guareschi Moto, preparatore Moto Guzzi molto apprezzato anche in ambito sportivo. Dalla loro officina è nata la Guzzi MGS-01 che ha vinto la 200 miglia di Daytona. Il kit Fast Endurance annovera: cupolino, sottocoppa, protezione della leva del freno, semimanubri, impianto di scarico completo in acciaio fatto da Zard, filtro sportivo, centralina con mappatura dedicata, pedane rialzate, fianchetti laterali, sella monoposto e parafango posteriore, tabelle portanumero, kit cartucce sospensioni anteriori e ammortizzatori posteriori. A completare il tutto, nel kit è presente tutta la viteria già forata per le legature di sicurezza, secondo le normative FMI.

MOTO GUZZI FAST ENDURANCE
I fratelli Guareschi che hanno realizzato il kit pronto gara del MOTO GUZZI FAST ENDURANCE

Il kit è acquistabile sia alla rete vendita Moto Guzzi sia direttamente la concessionaria Guareschi Moto al prezzo di 3.330 Euro (più IVA). L’installazione del kit può essere fatta sia in autonomia sia presso i punti vendita Moto Guzzi.
Questa formula ha già attirato nomi importanti, tra cui Pirelli, che in qualità di fornitore unico del Trofeo, ha sviluppato appositamente per la Moto Guzzi V7 III i pneumatici Phantom Sportscomp RS, performanti e utilizzabili per tutto l’arco di un weekend di gara.

moto guzzi fast endurance
Particolari dell’allestimento: tabella portanumero laterale; sotto; scarico conico Zard con staffa forata, particolare racing

Le iscrizioni partiranno ufficialmente il 1 febbraio e sarà possibile iscriversi, fino al 31 marzo,
al costo agevolato di 1250 Euro a team (equivalenti perciò a 125 Euro a pilota per ogni gara). In alternativa, è possibile iscriversi alle singole gare al costo di 350 Euro a team.
Chi invece acquisterà una V7 III per partecipare alla MOTO GUZZI FAST ENDURANCE, avrà uno sconto di 500 euro sul prezzo di listino della moto.
Per rimanere aggiornati su tutte le novità e sulle modalità di partecipazione al Moto Guzzi Fast Endurance 2019 è possibile visitare le pagine web Moto Guzzi, www.motoguzzi.com, e il sito della Federazione Motociclistica Italiana, www.federmoto.it.

Finalmente, dopo anni di stagnazione, torna nel panorama italiano un campionato dal prezzo accessibile dove si vede l’impegno di una casa costruttrice nel regalare emozioni nuove ai suoi appassionati, dove non conta lo sponsor o la quantità di tecnici/meccanici che una pilota porta con se. Il caro vecchio e sano polso destro torna protagonista. Niente sotterfugi e niente aiutini, qui conta il cuore e la voglia di mettersi in gioco.

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!