Powered by WP Bannerize

Motospia

TRIUMPH MOTO2 DEBUTTO CON RECORD

triumph moto2

 Il tre cilindri Triumph 765 esordisce in Moto2 stabilendo nuovi record nella gara d’apertura in Qatar. Ha abbassando di 1 secondo il tempo sul giro.

Debutta con un record la Triumph in Moto2. Il GP del Qatar ha segnato l’inizio di una nuova era della Moto2. Quella motorizzata Triumph, il cui tre cilindri di 765 cmsostituisce da questa stagione il motore Honda quattro cilindri. La gara inaugurale è stata caratterizzata dalla grande lotta tra i piloti, iniziata con rombo dei 32 motori Triumph tricilindrici sulla griglia di partenza e conclusasi al photofinish con un distacco di soli 0,026 secondi fra primo e secondo classificato.

Durante il weekend del debutto di Triumph quale nuovo fornitore dei motori, le Moto2 hanno migliorato le prestazioni rispetto al passato motorizzato Honda, soprattutto grazie alla potenza del tre cilindri inglese.

I nuovi record di Losail

In questa prima gara, il motore Triumph ha permesso ai piloti di demolire tutti i precedenti record della categoria.

Marcel Schrotter ha fissato la nuova pole position con 1’58”585… quasi un secondo più veloce del precedente record, fissato da Sam Lowes nel 2016! Questo giro diventa anche il più veloce “all time” della categoria Moto2 in Qatar.

Alex Marquez con la sua Kalex ha fissato la nuova punta di velocità massima mai registrata su questa pista, toccando i 294,4 km/h.

Infine, Thomas Luthi ha fermato il cronometro sul tempo di 1’58”711 in gara, stabilendo così il nuovo record ufficiale della pista di Losail. Ricordiamo infatti che il tempo delle prove non è riconosciuto come record ufficiale.

triumph moto2

Insomma, successo pieno per l’esordio dei nuovi motori Triumph, che sicuramente da qui a fine stagione ci regaleranno altri record, in una categoria che da qualche anno aveva raggiunto una fase di stasi per quanto riguarda le prestazioni motoristiche.

Un premio speciale per Baldassarri

Steve Sargent – Chief Product Officer di Triumph – ha insignito Lorenzo Baldassari di un premio speciale per essere stato il primo vincitore di una gara Moto2 motorizzata con il triple inglese. Steve Sargent ha dichiarato: «Quando abbiamo deciso di entrare in Moto2  volevamo creare un motore che entusiasmasse e che desse vita a gare combattute; ed è esattamente quello che è successo nel finale del GP del Qatar. Team e i piloti si sono mostrati soddisfatti dal motore Triumph e ritengono ci siano le premesse per fare grandi cose in futuro, grazie a una maggiore confidenza con la potenza e la coppia del 765. Sarà una grande stagione».

triumph moto2

Il motore Triumph Moto2 765  da gara è derivato direttamente dalla versione di serie che equipaggia la Triumph Street Triple RS, in grado di erogare più di 140 CV e ha lo stesso caratteristico suono rauco, tanto apprezzato dai fan del marchio inglese e da tutti gli appassionati in generale.

 

 

 

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!