Motospia

Tracer 9: la sport touring secondo Yamaha si rinnova Motore Euro 5 e tante modifiche

tracer 9

La Yamaha Tracer 9 (quinta versione della serie) si propone per il 2021 con un motore Euro 5 e tante migliorie estetiche e tecniche che ne esaltano ancora di più le caratteristiche di moderna sport touring. E non manca la versione GT.

tracer 9

Con l’arrivo della nuova stagione gli appassionati della categoria sport touring troveranno nelle vetrine dei concessionari Yamaha una nuova Tracer. Che non si chiama più Tracer 900, bensì Tracer 9. Questo nuovo modello è equipaggiato con il motore tre cilindri Yamaha CP3 di cilindrata maggiorata a 890 cm3 grazie all’aumento dell’alesaggio di 3 mm. In pratica la stessa unità Euro 5 che già vi abbiamo presentato per la MT-09 2021.

tracer 9

Con l’aumento di cilindrata salgono anche le prestazioni (7% in più di coppia e 4 CV in più di potenza) e migliora notevolmente la curva di erogazione, anche dovendo rispettare la nuova normativa Euro 5. Grazie al rivisto sistema di alimentazione, questo nuovo motore promette pure consumi ridotti e una autonomia di oltre 350 km con i 18 litri contenuti nel serbatoio carburante. E per adeguare la trasmissione alle nuove prestazioni sono stati modificati anche il cambio e la frizione.

Telaio più leggero, rigido e compatto.

Oltre al motore, cambia pure il telaio pressofuso in lega di alluminio, che è più rigido, più compatto leggero. E permette un diverso posizionamento del motore (i cilindri risultano in posizione più verticale) per migliorare l’equilibrio di guida complessivo. Nuovo pure il forcellone, che assomiglia a quello della MT-09, ma è più lungo di ben 60 mm. Grazie al nuovo telaio, aumenta anche del 7% la capacità di carico, cioè il peso complessivo pilota/bagaglio che la moto può trasportare. Sempre nella ciclistica spicca la pompa radiale del freno anteriore di derivazione R1.

Immancabili gli aggiornamenti alla sezione elettronica, con l’adozione della piattaforma inerziale IMU a 6 assi che porta innegabili vantaggi nella gestione dei vari sistemi di assistenza alla guida. Sulla Tracer 9 troviamo il controllo di trazione, il controllo dello slittamento, il controllo dell’impennata e la gestione della frenata. Tutti regolabili su diversi livelli per un totale di 48 possibili combinazioni di assistenza alla guida. 

Oltre a questo, la Tracer 9 dispone anche di 4 modalità di funzionamento. Da quella più “aggressiva” a quella adatta in caso di pioggia. Non manca naturalmente il cruise control, già disponibile sul precedente modello.

L’estetica è tutta nuova, con un andamento a “freccia”.

Tutti nuovi anche la definizione estetica a “freccia”, l’impianto di illuminazione a LED,  la strumentazione con doppio quadrante TFT da 3,5”, le ruote in lega alleggerite, la forcella con corsa ridotta di 30 mm e il monoammortizzatore  con link ridisegnato.

tracer 9

La sella è 15 mm più bassa rispetto al precedente modello. Ma può essere regolata su due posizioni. E il pilota può disegnarsi la posizione di guida con le regolazioni possibili sia per le pedane che per il manubrio. Le possibili combinazioni offrono 8 diverse posizioni di guida fra cui scegliere. Infine, per aumentare la protezione, la Tracer 9 è dotata di parabrezza regolabile in altezza.

La nuova Tracer sarà disponibile in due colori (Redline e Tech Kamo). Sarà in vendita da marzo 2021 al prezzo di 11.199 Euro. La Superaccessoriata versione GT costerà invece 13.599 Euro che Yamaha giustifica per la presenza di sospensioni Kayaba semi-attive (KADS), valigie laterali capienti, cambio quickshifter up & down, luci a led adattive con funzione cornering e manopole riscaldabili.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    Seguici sui social!

    La tua passione più grande, Motospia.it!