Motospia

SUZUKI DAY: GSX-S1000 & GSX-S1000F testate nel ciruito di Cremona

SUZUKI DAY

In occasione del Suzuki Day presso il circuito di Cremona, abbiamo avuto il piacere di testare la gamma stradale della casa di Hamamatsu.

Al di fuori della regina GSX-R 1000, abbiamo concentrato le nostre energie cercando di rispondere ad un quesito sorto in redazione: in cosa differiscono le due moto? Oltre alla carenatura, c’è altro?
Presso il Circuito di Cremona al Suzuky day siamo partiti dalla naked, il suo look semplice che non risente delle mode e sulla carta è la perfetta moto quotidiana che sa divertire anche sui passi di montagna e tra i cordoli. Ed è proprio questo che vogliamo scoprire. In occasione di questo evento, Suzuki Italia ha deciso di equipaggiare tutte le moto con delle ottime Pirelli Diablo Supercorsa in mescola SC2.

SUZUKI DAY
La versione F, tra una gita e l’altra, ti viene voglia di cordoli

Sebbene sia un mezzo dalla massa di oltre 200 kg in ordine di marcia, il baricentro basso aiuta moltissimo in inserimento di curva e la ciclistica solida aiuta a mantenere la traiettoria ideale. Anche i cambi di direzione sono molto facili ed efficaci. Il motore da 150 cv spinge molto bene dai 5500 giri in su, al di sotto di questo regime manca di fiato; il limitatore a 10000 giri si raggiunge con molta facilità; quando ci troviamo in fondo al rettilineo a velocità quasi attorno ai 240 km/h l’impianto frenante resiste alle frenate incisive, fin quando i tubi freno in gomma reggono alla pressione. Purtroppo i tubi freno in gomma risentono della temperatura e gonfiandosi rendono la frenata più spugnosa.  L’ergonomia della moto è perfetta anche per i piloti più alti, permettendo di spostarsi agilmente sulla sella scomoda il giusto. I punti deboli di questa naked genuina sono l’effetto on-off ai bassi regimi, che alla lunga può dare fastidio, e lo spazio per l’eventuale passeggero nelle gite in coppia.
Passando alla versione F, ci accorgiamo che la posizione di guida non ha subito alcuna modifica, il che è positivo. Sebbene ci sia la carena, la sua ottima conformazione permette di non avere problemi per quanto riguarda la resistenza aerodinamica sul lungo rettilineo senza avere ingombri per quanto riguarda gli spostamenti da fare sulla sella prima di impostare la curva. Globalmente la protezione è ottima, per l’unica eccezione del cupolino, molto bello esteticamente ma troppo stretto ed alto. Un altro aspetto che mi ha sorpreso positivamente è il non percepire il peso in più della carenatura (+ 5kg) nel comportamento globale della moto. I pochi kg in più si percepivano principalmente in frenata, dove dopo un paio di giri si avvertiva l’affaticamento prematuro dei freni. Il motore, sebbene lo stesso per quanto riguarda dati di potenza massima e coppia, distribuisce la potenza in modo più progressivo e con un effetto on-off molto più accentuato rispetto alla versione naked. Per chi non lo sapesse, l’effetto on-off sarebbe una risposta brusca del motore quando si riapre il gas (anche poco), che tipicamente si verifica a centro curva rovinando la fluidità della guida. Dinamicamente si percepisce maggiore stabilità nella ciclistica, specialmente nelle curve ad ampio raggio. Tutte queste doti sono davvero ottime in una moto sportiva, ma in una sport-tourer purtroppo non sono completamente positive: a patto di avere un passeggero amante delle curve prese con veemenza e dai bagagli davvero minimal (dato il codino davvero sottile e il sellino poco ospitale), purtroppo la GSX-S 1000 è la moto del perfetto “smanettone viaggiatore”.

SUZUKI DAY
Le Pirelli Diablo Supercorsa a fine giornata

Basandosi sulla nostra esperienza, la versione definitiva sarebbe nel mezzo: l’erogazione dalla naked e l’aerodinamica della F renderebbero la GSX-S una moto quasi totale.
Il motore della GSX-R 1000 del 2005, dopo le opportune modifiche, è stato incastrato in una ciclistica ottima e sincera che porta anche l’amatore a piegare in sicurezza. Chissà se faranno una nuova versione, magari con il motore della GSX-R 2017….

Ringraziamo la Suzuki italia per averci invitato all’evento Suzuki day a Cremona per questo test in pista.

© 2018, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!