Powered by WP Bannerize

Motospia

Peter Hickman è l’eroe del Tourist Trophy 2019

peter hickman

Il pilota inglese ha sfiorato un clamoroso poker. Vince in Superbike, Supersport e Superstock, ma la vittoria gli sfugge negli ultimi giri del Senior TT per un problema di surriscaldamento della sua BMW S 1000 RR.

Peter Hickman è un pilota inglese di 32 anni. Non ha una grandissima esperienza al Tourist Trophy. Ha debuttato in questa gara soltanto cinque anni fa, nel 2014. Ma si è presentato subito bene, stabilendo l’ancora imbattuto record di velocità sul giro per i “newcomer” ad oltre 129 miglia orarie (più di 207 km/h!).

peter hickman

Insomma, è un pilota che ha dimostrato subito di sapersi districare fra le mille insidie del celebre “Mountain TT”, il percorso di oltre 60 km che caratterizza questa gara centenaria.

Hickman Ha ottenuto le sue prime vittorie nel 2018, vincendo nella categoria Superstock 1000 e nella prestigiosa Senior TT (la gara più importante, quella riservata ai migliori piloti). In questa gara nel 2018 ha anche stabilito il record assoluto di velocità sul giro ad oltre 135 miglia orarie (quasi 218 km/h).

Impegnato in quattro categorie, con due moto diverse.

Quest’anno Hickman si è schierato in ben quattro categorie. Supersport, Superbike, Superstock e Senior TT. Tranne che nella Supersport, dove ha guidato una Triumph 675, in tutte le altre categorie era alla guida della nuova BMW S 1000 RR.

Ebbene, c’è mancato poco che questo talentuoso pilota riuscisse a fare un clamoroso “en plein”. Il programma del Tourist Trophy è stato più volte rivoluzionato a causa del maltempo. Quindi il susseguirsi delle gare lo ha visto anche impegnato in categorie diverse nello stesso giorno. La sua cavalcata trionfale è iniziata il 3 giugno, con la vittoria nella classe Superbike. Questa gara è stata interrotta con bandiera rossa quando Hickman era già in testa a causa dell’incidente mortale occorso durante l’ultimo giro al pilota inglese Daley Mathison. Subito dopo Hickman ha conquistato il terzo posto nella gara-1 della Supersport vinta da Lee Johnston. 

peter hickman
Hickman alla guida della Triumph 675 nella classe Supersport.

Il 6 giugno si è rifatto, trionfando sia in gara-2 Supersport, che nella gara Superstock 1000. Il 7 giugno, ultimo giorno di gare, la degna chiusura del Tourist Trophy è stata la Senior TT. Hickman è partito fortissimo (oltre 134 miglia orarie di media nel prim giro con partenza da fermo!) ed ha subito conquistato la testa della corsa, mantenuta fino alla seconda sosta per il rifornimento. Insomma, si stava involando verso un clamoroso poker. 

Hickman con la BMW S 1000 RR.

Quando la vittoria sembrava certa, Peter Hickman ha dovuto rallentare per problemi di surriscaldamento.

Purtroppo da quel momento in poi la sua BMW ha avuto problemi di surriscaldamento che lo hanno costretto a rallentare il ritmo. Cosa evidente dai rilevamenti della velocità massima, calata di oltre 40 km/h nei punti più veloci della pista. Hickman comunque non ha  mollato ed è riuscito a mantenere almeno la seconda posizione al traguardo. A beneficiare dei suoi problemi è stato il pilota della Kawasaki Dean Harrison, che si è ritrovato la vittoria nella gara più prestigiosa servita su un piatto d’argento.

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!