Powered by WP Bannerize

Motospia

NTE la centralina regolabile con una app

Nell’universo delle elaborazioni moto, anni fa, bastava mettere mano a scarichi e filtri aria, per poi sistemare la carburazione sostituendo i getti oppure tutto il sistema di carburazione. L’avvento della iniezione elettronica ha mandato in pensione il carburatore, sostituito dall’iniettore e dalla centralina che ne regola il comportamento. Ai giorni nostri, cambiare anche solo il terminale può dare problemi alla miscelazione aria-benzina. Nasce così la necessità di una centralina aggiuntiva, universo dove i nerd possono dire la loro. Tra le varie società italiane impegnate in questo settore, la NTE (nuove tecnologie elettroniche) ha un prodotto davvero interessante, regolabile con una app. Abbiamo intervistato Claudio Scardapane, fondatore dell’azienda.

Come è nata la NTE?

La NTE, nasce ufficialmente per il segmento automotive nel 2007 trascinata da due mie grandi passioni, l’elettronica e la meccanica. Queste due passioni mi hanno portato ad interessarmi a tutto ciò che riguarda l’elaborazione dei motori endotermici.

Ad inizio 2017 parte l’avventura nel settore motociclistico. Mi sono accorto che nel mercato delle centraline aggiuntive per moto, mancava una tipologia che fosse economica, semplice da installare, gestire e sopratutto efficace nel sopperire a tutte le problematiche che oggi affliggono un po’ tutte le moto, cioè la carburazione magra. Dopo quasi due anni di progettazione e prove su strada e quindi a Settembre 2018 abbiamo commercializzato con soddisfazione la DIGITAL-IAT. Questa centralina aggiuntiva ha riscosso fin da subito un grande interesse tra i motociclisti.

Quali sono i prodotti che la differenziano dalla più nota concorrenza?

Il prodotto principale è la Digital-iat (199 euro). Questa centralina aggiuntiva, a differenza di quelle che hanno un prezzo simile e che si collegano sulla sonda lambda, agisce su tutto il range di funzionamento del motore. Invece le centraline aggiuntive più costose, sono ottimi prodotti, però volendo gestire il rapporto stechiometrico e l’anticipo, il prezzo di acquisto è abbastanza oneroso; per eseguire un lavoro fatto a regola d’arte è necessario disporre un banco prova e di un tecnico specializzato per alcune ore.

L’interfaccia della app per regolare comodamente la centralina Digital-iat

La digital-iat invece lavora su un concetto diverso. Modifica il segnale della temperatura dell’aria aspirata e fa lavorare la centralina con dei parametri di iniezione del combustibile e di anticipo della fasatura maggiorati. Questi sono valori stabiliti dalla casa madre e quindi non si rischiano errori e rotture di nessun genere anche perché l’anticipo è un parametro molto delicato da modificare.

Perché installare una centralina aggiuntiva invece di riprogrammare quella originale?

Noi abbiamo fatto diversi test e abbiamo riscontrato un’equivalenza generale e di prestazioni dei due sistemi. La rimappatura però presenta alcuni svantaggi rispetto alla installazione di una centralina aggiuntiva:

– Sulle moto nuove invalida la garanzia della casa madre.
– Non è regolabile, se si modificano componenti importanti come lo scarico o altro il lavoro va rifatto nuovamente.
– È un investimento che va perso se si cambia moto.

La centralina aggiuntiva inoltre permette di ripristinare l’originalità in qualsiasi momento, anche senza rimuoverla fisicamente.

Quali sono i vantaggi di una centralina regolabile tramite una app rispetto alle altre?

Avere la possibilità di poter regolare una centralina aggiuntiva tramite una app è molto comodo, avendo il pieno controllo della stessa dal proprio smartphone.
Chiaramente il concetto di regolazione, per essere un concetto valido eseguibile tramite una app, deve avere una regolazione con pochissimi parametri. Nessuno si sognerebbe di impostare centinaia di valori da una app, come richiedono centraline aggiuntive con sistemi più articolati e complessi.
Nella nostra Digital-iat, visto il suo principio di funzionamento, abbiamo sostanzialmente due parametri modificabili: il rapporto stechiometrico ed il timer di warm-up. Questi due parametri possono essere modificati anche dall’utente inesperto senza preoccuparsi di danneggiare il motore.

La Digital Iat non ha alcuna regolazione, si può impostare solo con apposita app

Questo genere di prodotti è più apprezzato nel mondo auto o nel mondo moto?

Entrambe le categorie, anche se con alcune differenze, apprezzano tali prodotti. Se parliamo di auto, la maggior parte di clienti acquista le centraline aggiuntive per potenziare le prestazioni del proprio veicolo, mentre per le moto le esigenze degli utenti sono un po’ diverse.

Le norme antinquinamento obbligano i costruttori di moto a far girare i loro motori con miscele sempre più magre. Questo comporta anche in configurazione originale un funzionamento poco fluido, con vuoti di erogazione e la generazione di una gran quantità di calore. Quindi anche per il cliente normale che non cerca prestazioni particolari e non ha sostituito lo scarico, diventa un bel vantaggio aggiungere una centralina aggiuntiva che gli risolva i problemi elencati e renda la guidabilità della moto molto più appagante e piacevole.

La vostra centralina sarà compatibile con le nuove norme antinquinamento?

La nostra Digital-iat è compatibile con le nuove norme Euro 5. Stiamo continuando ad affinare e perfezionare le soluzioni per quanto riguarda il firmware, in modo da evitare che alcuni modelli particolarmente ostici possano creare anomalie di funzionamento.
L’arrivo delle nuove omologazioni Euro 5 non ci preoccupa in quanto la progettazione dell’hardware e del firmware di tutti i nostri prodotti è in mano nostra: possiamo sempre controllare e garantire il risultato finale, dando ai clienti 3 anni di garanzia e 30 giorni per la formula “soddisfatti o rimborsati”. Il cliente che acquista i nostri prodotti è sempre garantito e tutelato.

Come sempre, sulla carta sembrerebbe un prodotto a basso costo e capace di risolvere molti problemi. Tuttavia, il fatto che questo prodotto è compatibile con la nuova super-stringente normativa antinquinamento, rende la nuova centralina Digital-Iat una centralina molto interessante. Chissà se una centralina di questo genere può dare gli stessi benefici anche su una vecchia moto con più di 10 anni di vita…

 

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!