Motospia

Mimoto, per la mobilità sostenibile

 

Nasce a Milano una nuova realtà dedicata alla mobilità condivisa, Mimoto propone a tariffe accessibili l’utilizzo di scooter elettrici

 

Milano è la piazza scelta da Mimoto per il progetto di mobilità condivisa basato su scooter elettrici Askoll, La casa vicentina è una delle maggiori aziende nel settore dei componenti per elettrodomestici. I modelli Askoll ES2 sono per l’utilizzo esclusivo nella cerchia della circonvallazione di Milano percorsa dai bus 90/91. Un’area, per il momento ristretta, che la società si impegna ad allargare al crescere della flotta oggi composta da soli 100 veicoli.

In primo piano lo scooter Askoll, sullo sfondo i Giardini verticali del nuovo skyline meneghino

Askoll ES2 è uno scooter omologato per 2 persone, e a disposizione di chi utilizza il servizio ci sono due caschi. Il sistema di localizzazione e attivazione del veicolo avviene grazie alla app dedicata. I costi sono 0,23€ al minuto. Si paga con carta di credito. Mimoto sarà free floating eco sostenibile, senza stazioni di ricarica in quanto le batterie estraibili del veicolo vengono sostituite sul posto da un servizio navetta che preleva quelle scariche sostituendole con quelle funzionanti.

Mentre con le auto il servizio ha preso piede, i precedenti esempi di scooter sharing sono naufragati. I problemi, se prendiamo ad esempio il recente fallito Enjoy erano diverse: la difficoltà a guidare un veicolo come il 3 ruote 500 di Piaggio, il fatto che i veicoli siano stati depredati di componenti (probabilmente destinate al mercato dei pezzi di ricambio), la possibilità di collocare il veicolo entro un area non accessibile come i cortili dei condomini rendendo di fatto il veicolo da condiviso a privato, il fatto che spesso i caschi in dotazione non fossero puliti e non da ultimo i caschi stessi, tutti sappiamo quanto sia importante calzare un casco della taglia giusta. Anche se come abbiamo scritto la ragione del fallimento di Enjoy è da ricondurre anche alla rottura tra Eni e il Gruppo Piaggio che ha scelto Castrol la scorsa primavera come partner per i lubrificanti scaricando il gruppo italiano.

Una nota stonata: nel video di presentazione i modelli che guidavano lo scooter lo facevano senza guanti. Chi ha fatto e indirizzato il sevizio di moto sa poco, consigliamo di verificare un qualsiasi pronto soccorso per sapere che le mani sono gli arti più esposti. Per questo sarebbe opportuno, visto l’attenzione rivolta alla sicurezza dell’intero progetto Mimoto, di dotare gli Askoll anche di un paio di guanti.

Nel video e nelle immagini del lancio di Mimoto gli utenti modelli non usano guanti. Fate attenzione amici di motospia.it, i guanti sono un elemento fondamentale per la vostra sicurezza

 

© 2017, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!