Powered by WP Bannerize

Motospia

Mercato Piloti MotoGP. Miller firma con Pramac. Zarco dove va?

mercato piloti

È di questa settimana l’atteso annuncio dell’accordo fra Ducati-Pramac e Jack Miller per il 2020. Il pilota australiano resterà nel team Pramac e continuerà a guidare una Desmosedici ufficiale.

Il mercato piloti in MotoGP sembrava destinato ad uno scossone solo pochi giorni fa. Lorenzo scontento della Honda, Ducati vogliosa di riprenderlo e di piazzarlo (almeno per il 2020) nel team Pramac, visto che le due moto del team ufficiale erano già destinate a Dovizioso e Petrucci. 

La vittima sacrificale doveva essere Jack Miller, cui però il patron della Pramac, Paolo Campinoti, aveva già proposto il rinnovo, con tanto di promessa di moto ufficiale (come quest’anno) e ingaggio maggiorato.  

mercato piloti

Durante il GP d’Austria si erano rincorse mille voci e una certezza: Miller ad un certo punto aveva ricevuto un’offerta da KTM che era sul punto di liberare Zarco (cosa poi ufficializzata lunedì 12 agosto). E contemporaneamente Lorenzo aveva fatto sapere che avrebbe continuato a correre con Honda nel 2020. Insomma, sembrava che fosse Ducati a dover pagare lo scotto del trambusto, rimanendo senza Miller e senza Lorenzo. 

Subito prima di ferragosto invece il comunicato di Pramac che ufficializza il rinnovo per il 2020 con Miller. L’australiano continuerà a guidare una Desmosedici ufficiale, come fa già ora. E il prossimo anno l’avrà anche il suo compagno di squadra Bagnaia. 

In questo momento Zarco è fuori dalla MotoGP 2020.

Ora, stando così le cose, del mercato piloti, la faccenda si complica per Zarco. Oltre alla KTM che lui lascerà libera a fine stagione, non ci sono, sulla carta, altre MotoGP disponibili.

mercato piloti

A questo punto si fa plausibile l’ipotesi che il pilota francese sia destinato, come avevamo scritto oltre a inizio giugno, a fare un anno di purgatorio in Superbike, in attesa che si liberino diverse MotoGP ufficiali nel 2021.

La Honda in realtà avrebbe voluto il francese per il 2019 in MotoGP, ma questi, mal consigliato dal suo manager (poi licenziato) firmò per KTM.E così la Honda virò su Lorenzo. E a giugno comparve un post sul sito ufficiale del mondiale superbike in cui si dava il benvenuto nel campionato delle moto di serie a Zarco per il 2020 sulla nuova Honda. 

Probabilmente a giugno Zarco e Honda stavano già valutando questa situazione. E ora per il due volte campione del mondo Moto2 la soluzione del team ufficiale HRC in Superbike sembra l’unica opzione percorribile.

 

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!