Motospia

MERCATO: IMMATRICOLATO OLTRE QUOTA 100.000

HONDA SH125I ABS

Il mercato cresce e sfonda quota 100.000 a maggio 2018. L’incremento delle moto è a +12%, mentre gli scooter registrano solo un +3,4%; i cinquantini, invece, sono sempre più in crisi e registrano solo 7400 registrazioni dall’inizio dell’anno (-16%).

Viene ristabilito un equilibrio di vendite tra scooter e moto, con i primi che passano le 55.000 unità di immatricolato mentre i le moto si fermano a 47.600.

L’immatricolato totale dei veicoli al 30 maggio risulta essere di 102.756 unità.

In sintesi gli italiani per muoversi nelle aree metropolitane, acquistano scooter per il 60% di cilindrata compresa tra i 150 e i 500 cc, perchè ai caotici centri cittadini, per raggiungere il posto di lavoro, devono abbinare spesso percorrenze autostradali. Le motociclette si prestano invece ad un uso decisamente diverso, pochi chilometri spesso su asfalto per sognare i raid africani.

Nel mondo scooter Honda è sempre protagonista, ma SH sembra piacere meno (ha perso quasi 2000 immatricolazioni nei primi 5 mesi di quest’anno tra le 3 cilindrate, rimanendo comunque il campione di vendite) mentre X-Adv ha preso definitivamente il posto di T-Max di Yamaha nel ranking dei maxi più venduti. Gli SH mancanti sono stati sostituiti dai People S di Kymco, un bel veicolo dalla linea che piace pieno di utili accessori compresi nel prezzo di listino. Merita una particolare menzione la piccola SYM, che anno dopo anno cresce a doppia cifra e si è stabilmente consolidata al quinto posto del mercato.

Il maxi scooter più più venduto, Honda X-ADV: la nuova frontiera, il SUV a due ruote

Nelle moto anche per quest’anno le più vendute restano BMW GS e Honda Africa Twin saldamente in testa alla classifica di immatricolato, mentre la Yamaha senza la Ttracer 900 GT, la versione accessoriata della sport tourer di Iwata, che i clienti aspettano con impazienza, rimane nelle vendite in posizione defilata. Torna nella top ten la Moto Guzzi, con la V7 III dalle 6 diverse anime, e si torna a vedere nella parte alta della classifica una super sportiva, la Ducati, col nuovo motore V4, mentre perde colpi la DUCATI Scrambler che vende meno dello scorso anno. Benelli posiziona in alto in classifica le due 500, l’avventurosa TRK e la iconica Leoncino, ma siamo lontani dalle 10.000 motociclette annunciate all’Eicma dalla dirigenza della casa cinese: non basta fare moto dall’aspetto gradevole e venderle a prezzi di saldo per fare volumi, il cliente della moto vuole di più, un mezzo con il quale identificarsi, e a nessuno piace farlo con una copia sottocosto e con una immagine che si è persa nel corso degli ultimi decenni. Una nota positiva è il risultato delle piccole cilindrate, da 125 a 500 cc che con poco più di 13.000 veicoli immatricolati rappresentano, per numeri, il 27% del mercato.

La R 1200 GS, la regina del mercato moto

Il mercato si sta riprendendo, fra pochi mesi questa ripresa potrà essere ulteriormente rilanciata da EICMA 2018, ma, come vi abbiamo già anticipato il Presidente di EICMA Antonello Montante dopo un breve periodo ai domiciliari, è stato messo in prigione per una serie di atti dolosi volti alla manipolazione ed alla distruzione di prove che la procura di Caltanissetta ritiene fondamentali per dimostrare la teoria del “sistema Montante” (così definito dal TG5), finalizzato all’utilizzo di informazioni per controllare amici e avversari (fonti il Fatto Quotidiano o Repubblica).

 

© 2018, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!