Motospia

Marc Marquez di nuovo operato ieri. Addio al titolo? I medici hanno dovuto sostituire la placca in titanio

marc marquez

Seconda, imprevista operazione all’omero destro per Marc Marquez, dopo quella di quattordici giorni fa. L’operazione è stata necessaria per sostituire la placca in titanio che secondo i medici aveva subito uno stress. Quindi si era rotta o deformata. Ora Marquez salterà sicuramente la gara di Brno e forse anche l’Austria. Mondiale finito?

Marc Marquez ha subito, a sorpresa, una seconda operazione al braccio destro infortunato nella prima gara di Jerez. L’operazione si è svolta lunedì 3 agosto, in seguito alla scoperta dopo che la placca di titanio utilizzata per fissare l’omero destro aveva subito danni a causa dell’accumulo di stress. Il dott. Xavier Mir e il suo team presso l’Ospedale Universitario Dexeus di Barcellona hanno sostituito con successo la piastra di titanio e Marc Marquez ora rimarrà in ospedale per 48 ore prima di essere dimesso.

Questo il comunicato diramato ieri in serata dal Dr. Xavier Mir (Specialista in traumatologia della MotoGP): «Marc Marquez è stato operato 13 giorni fa e oggi è tornato in sala operatoria. La prima operazione ha avuto esito positivo, ciò che non era previsto era che la piastra fosse insufficiente. Un accumulo di stress nell’area operata ha causato alcuni danni alla piastra, quindi oggi la piastra in titanio è stata rimossa e sostituita da una nuova fissazione. Marquez non ha sentito dolore durante questo periodo. Ha sempre seguito i consigli del medico e le sensazioni del suo corpo. Sfortunatamente, uno stress eccessivo ha causato questo problema. Ora dobbiamo aspettare 48 ore per capire i tempi di recupero». 

Naturalmente il pensiero di tutti, ora, è che il tentativo effettuato da Marquez di prendere parte alla seconda gara di Jerez pochi giorni dopo l’operazione possa aver provocato lo stress di cui parla il dottor Mir. Quei 28 giri percorsi prima di abbandonare l’idea di correre, sono i maggiori indiziati per il danno subito dalla placca in titanio.

E adesso, dovendo saltare sicuramente la gara di Brno e chissà, magari anche quella della settimana successiva in Austria, il titolo mondiale 2020 sembra davvero impossibile per Marquez da conquistare. Difficile immaginare che possa recuperare i tanti punti persi nelle poche gare che compongono (al momento) il calendario della MotoGP 2020.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    Seguici sui social!

    La tua passione più grande, Motospia.it!