Motospia

Ma quelli con il X-ADV… vanno salutati?

Quello che probabilmente è stato solo un (doppio) errore si rivela uno spunto di riflessione sull’utenza del nuovo scooter X-ADV di Honda.

Sabato sera, di ritorno da un giro tanto bello quanto estenuante nel pavese mi apprestavo a prendere l’autostrada per tornare verso le Prealpi Orobie, verso casa. D’un tratto mi sono trovato davanti un bel ruotone completo di forcella a steli rovesciati dorata accompagnato da una composizione di fari a led ed una coppia di centauri in una posizione davvero molto motociclistica.

È stato lì che la mia vista (che è sempre stata buona, vi giuro!) mi ha tradito: quando ancora il momento del nostro incontro era lontano, visto l’approssimarsi di una curva, ho anticipato il gesto della fratellanza bikers così da poter avere le due mani al posto giusto prima di iniziare la piega. Ma ecco che mi si è gelato il sangue, la distanza diminuita tra me e la coppia mi ha svelato un Honda X-ADV dietro a quelle sembianze motociclistiche.

“Oddio, e adesso?”

E adesso niente, pacifico come se fosse la cosa più naturale di questo mondo l’altro conducente ha risposto al mio saluto ed ha proseguito il viaggio con la sua compagna. Per svariati minuti, intanto che proseguivo il mio viaggio, mi sono arrovellato il cervello. Vero, io l’ho salutato per una svista. La stanchezza, il visierino parasole, l’aspetto motociclistico… ma lui che mi ha risposto? Ex motociclista che è passato a qualcosa di meno impegnativo? Un secondo mezzo affiancato ad una moto vera (ne sto vedendo parecchi a fare questa scelta, ultimamente)? Semplice cortesia?

Per chi non conoscesse il mezzo in questione: si tratta di un ibrido tra uno scooter pepato (il motore da 55 CV a 6250 giri e con coppia massima di 68 Nm a 4.750 giri è lo stesso del resto della famiglia NC, montato sul già noto telaio dell’ Integra) ed una moto on-off (escursione sospensioni 154 mm ant, 150 mm post., forcella a steli rovesciati regolabile, altezza minima da terra oltre i 160 mm). Completano il quadro di questa moto-non moto i doppi dischi anteriori da 296 mm, cerchi a raggi da 17”/15” calzati da pneumatici artigliati. Ecco, dopo questa brevissima descrizione e vedendo le foto probabilmente sarete confusi anche voi.

Lo scooter del momento, Honda X-ADV: la nuova frontiera, il SUV a due ruote

Ma dovete decidere in fretta, visti i numeri di vendita se ancora non ne avete incrociato uno accadrà sicuramente prestissimo. Quindi che fate… quelli con gli X-ADV li salutate o no?

 

E perché no!

© 2017, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!