Motospia

Il long test di questi jeans di Hevik, modello Stone Lady, è iniziato con un weekend lungo nelle gole del Verdon dove mi sono trovata splendidamente!

PRIME IMPRESSIONI

Ho sempre usato pantaloni tecnici da uomo per andare in moto e perciò, appena indossati, il mio pensiero subitaneo è stato “quanto sono aderenti! Morirò di caldo!”. E invece no. Voglio dire, sono sì aderenti, ma dopo pochissimi minuti non solo mi sono abituata, ma li ho trovati talmente confortevoli da darmi la sensazione di indossare dei leggings, una seconda pelle che mi veste perfettamente. Infatti, sono elasticizzati, ben tagliati sul corpo femminile e, cosa importantissima, non stringono affatto in vita restando comodissimi anche durante la guida.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Le “zone a rischio” per impatti e sfregamenti – ginocchia, anche, zona del sedere – sono rivestite internamente in fibra aramidica resistente all’abrasione: questo materiale fa, inevitabilmente, un po’ sudare ma è necessario per proteggere la nostra pelle e con dei leggings tecnici ho risolto brillantemente questo aspetto; per il resto i jeans sono abbastanza traspiranti e non provocano un caldo eccessivo.
Sulle ginocchia degli Hevik Stone Lady troviamo delle protezioni preformate certificate CE di Livello 1, estraibili dall’esterno con una piccola cerniera laterale: una comodità assoluta! Molti pantaloni tecnici hanno le protezioni che si estraggono solo armeggiando internamente alla gamba, il ché obbliga necessariamente a spogliarsi per toglierle e rende difficile sia la rimozione della protezione che la sua regolazione in altezza. Con questi jeans invece potete andare in ufficio con le protezioni e sfilarle in 2 nanosecondi trasformandoli in pantaloni “normali”. Una bella comodità!


Sulle anche presentano delle tasche interne in cui è inserita una protezione abbastanza leggera, super-confortevole, eventualmente sostituibile con una certificata CE.

EXTRA APPREZZABILI

Altre due chicche degli Hevik Stone Lady che ho apprezzato particolarmente e che non sono affatto scontate: i pantaloni sono dotati, all’interno del giro vita, di bottoncini per attaccare un’appendice che viene data in dotazione, una sorta di prolungamento dei pantaloni realizzato in tessuto caldo ed elasticizzato che mi ha messo al riparo da spifferi gelidi alla bassa schiena nei passi alpini più impervi.


La lunghezza dei pantaloni poi è davvero extra: io sono alta 170cm e, con un bel risvolto da 5/6cm il pantalone resta ancora abbastanza lungo sulla scarpa da non sollevarsi durante la guida e, anche qui, evitando spifferi fastidiosi e svolazzamenti vari.

I jeans Hevik Stone Lady, prezzo al  pubblico €140,99, sono disponibili nei migliori negozi, per scoprire quello più vicino a te clicca qui.

Il test è appena iniziato ma per ora posso dire di esserne entusiasta!

© 2018, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!