Motospia

Kawasaki 2020: le vendite crollano del 25% causa Covid Colpa soprattutto dei mercati asiatici

Kawasaki 2020

Dopo tre anni consecutivi di crescita, Kawasaki nel 2020 subisce pesantemente la crisi da Covid. A causa del crollo delle vendite nei mercati asiatici, chiude la stagione con un crollo del 25% delle vendite totali.

Le vendite globali di Kawasaki nel 2020 sono state fortemente penalizzate dal netto calo del settore moto nella regione ASEAN. Dopo quattro anni consecutivi di crescita, quindi, il marchio di Akashi chiude il 2020 con un pesante -25% nel computo totale delle sue vendite. Fra tutti i grandi marchi, è sicuramente uno dei risultati peggiori in assoluto. In pratica le sue vendite sono tornate ai livelli del 2015. A parziale consolazione, c’è da dire che le vendite in Nord America, area Pacifico ed Europa sono state positive.

Quattro anni positivi, poi il crollo per colpa del Covid.

Le vendite globali di Kawasaki sono rimaste più o meno stabili nel periodo 2010-2015 nella fascia tra 450 e 500.000 mila unità. Nel periodo 2015-2019 il marchio ha registrato quattro crescite consecutive, con gli ultimi tre anni che hanno raggiunto tre record consecutivi, con il numero massimo di 637.000 registrazioni globali.

Nel 2020 invece le vendite sono calate pesantemente. La Casa di Akashi ha perso il 25,8% terminando la stagione con sole 475.000 unità. 

La ragione principale di questo calo, come detto, è stato il crollo del mercato in diversi paesi dell’ASEAN, con Kawasaki che ha perso il 42,3% in questa regione che è anche la più importante per le vendite del produttore giapponese.

In India le vendite sono diminuite addirittura del 61%. Nel resto del mondo la performance è stata invece positiva. Migliorano il Nord America (+9,7%), l’Europa (+3,9%) e in forte espansione l’area del Pacifico (Australia + Nuova Zelanda (+51%).

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    Seguici sui social!

    La tua passione più grande, Motospia.it!