Motospia

Katana Jintachi: la rinascita di un mito Suzuki La Jintachi è la versione accessoriata della Katana

Sulla scia della moda “revival” delle “Youngtimer” (moto degli anni ’70-’90), la Suzuki ha messo in produzione una bella replica moderna della mitica GSX-S Katana. E la Jintachi che proviamo è la versione con qualche optional in più. Che costa 14.290 Euro invece dei 13.690 Euro della versione base.

katana

Non c’è dubbio che negli ultimi anni siano tornate prepotentemente di moda le moto degli anni ’70-’90. Ovunque si rivolga lo sguardo, è tutto un fiorire di scrambler, naked, e anche moto fuoristrada che in qualche modo si ispirano a quell’epoca. Ed anche il mercato delle “youngtimer” (così vengono definite a livello internazionale tutte le moto appartenenti a quell’epoca) ha conosciuto un sempre maggiore interesse. Non è raro pagare dai 15.000 ai 30.000 Euro un esemplare dei modelli più ricercati di quell’epoca in buone condizioni. Non ci si deve quindi meravigliare se più o meno tutti i Costruttori abbiano deciso di mettere in produzione almeno un modello che ricordasse, in qualche modo, una delle sue icone del recente passato. Per quanto riguarda la Suzuki, la prima scelta è caduta sulla Katana. Una delle moto più “strane” degli anni ’80.

In realtà non fu mai un modello di grande successo. Troppo “diversa”, futuristica e fuori da ogni schema stilistico dell’epoca. Ma sicuramente fin dalla sua prima apparizione ha fatto fare un notevole salto di notorietà al marchio. E tanto bastò perché fosse ricordata da tutti.

Disegnata in Europa dal tedesco Hans Muth, la Katana fu presentata a colonia nel 1979 come prototipo, venne poi messa in produzione dal 1981 sulla base tecnica della GSX1100. E successivamente venne proposta anche in versione 750, con qualche piccola differenziazione estetica e nella dotazione.

Lo stesso stesso tipo di genesi si è avuto per la versione attuale. Nata in Italia (disegnata da Rodolfo Frascoli e industrializzata da Engines Engineering), la nuova Katana ha convinto la Casa di Hamamatsu che l’ha messa in produzione nel 2019. E pochi mesi dopo  è arrivata la versione speciale Jindachi, che con qualche accessorio in più e un design ancora più aggressivo viene proposta al prezzo di 14.290 (13.690 il prezzo della versione base).

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!