Powered by WP Bannerize

Motospia

Jonathan Rea, il campione a cinque stelle

jonathan rea

Jonathan Rea conquista ha Magny Cours il suo quinto titolo Superbike consecutivo. Chi riuscirà mai a fermarlo?

jonathan rea

Dopo essere stato protagonista di una delle rimonte più clamorose della storia delle corse motociclistiche, Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) può finalmente rivendicare di essere il primo cinque volte campione del mondo Superbike, assicurandosi la corona del 2019 sul  Circuito di Nevers Magny-Cours.

jonathan rea

Il pilota di Ballymena, nell’Irlanda del Nord, ha avuto quindi ragione di quello che è stato forse il suo più formidabile rivale fino ad oggi. La partenza a razzo di Álvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) aveva sorpreso tutti, e il mondiale sembrava davvero destinato a vedere l’inizio di na nuova era, quella di Bautista e della Ducati panigale V4. Ma Rea ha affrontato la sfida come un vero campione. Si è difeso con i denti nella parte iniziale della stagione, aspettando che arrivasse il suo momento. Quando il “momento” è arrivato, lui era lì, pronto a coglierlo con la classe e la determinazione che solo i veri campioni sanno esprimere. Ha recuperato in un batter d’occhio un gap di 61 punti e poi ha continuato a martellare Bautista con una serie impressionante che ha messo al tappeto lo spagnolo. Tanto da arrivare al titolo con due gare di anticipo sulla fine del campionato!

Con questo quinto titolo, Rea diventa il re della storia del mondiale Superbike, con un numero record di vittorie in campionato, vittorie in gara e punti carriera, conquistati nelle sue 11 stagioni nel mondiale.

Come è avvenuto per molti altri grandi piloti, i primi passi di Rea nel paddock sono stati fatti in nel mondiale Supersport 600. Conquistò il secondo posto nella sua stagione da rookie, passando poi alla Superbike una stagione dopo nel team a Ten Kate Honda. Qui ha corso sei anni, prima di passare, nel 2015, alla Kawasaki.

Il resto, come si suol dire, è storia. Indipendentemente dalle circostanze, dai rivali, dai regolamenti, Rea da allora è sempre riuscito a laurearsi campione del mondo!

«Non mi aspettavo di vincere oggi».

«Ora posso proprio crederci. Finora è stato un anno incredibile, e un anno in cui non mi sono mai arreso, ho continuato a credere in me stesso, a credere nella mia moto, a credere nella mia squadra e a credere nei miei sforzi. Dopo la quarta gara, è stato così difficile continuare a girare quando sapevo che sarebbe stato così difficile vincere… Ma a metà stagione abbiamo cambiato le cose. Non ho tante parole in questo momento. Perché non mi aspettavo di vincere il titolo oggi. E allora voglio ringraziare il mio team. Tutto il mio team. Questo è il risultato di un grande sforzo di squadra e non potrei essere qui senza loro».

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!