Motospia

Indotto da oltre 13,5 milioni per la MotoGP di Misano La MotoGP è un volano economico per l’area interessata

motogp misano

È stato calcolato in oltre 13,5 milioni l’indotto sul territorio generato dal doppio appuntamento di settembre della MotoGP a Misano.

Nei due weekend della MotoGP che si sono disputati sul circuito di Misano Adriatico sono stati presenti 42.219 spettatori. I numeri, a causa degli effetti della pandemia sono lontani da quelli del passato. Nel 2019 ci furono oltre 158.000 spettatori in un solo weekend. Ma rappresentano comunque un risultato straordinario.

Il ‘Progetto MotoGP’ ha sempre associato la volontà di garantire al territorio, Repubblica di San Marino e Riviera di Rimini, uno dei più importanti eventi sportivi al mondo. Come pure un’occasione di business per le imprese dell’industria turistica e infine un veicolo promozionale a favore delle destinazioni. Grazie naturalmente all’audience mondiale garantita dai media internazionali.

La determinazione dei promotori nel confermare la MotoGP in questo 2020 così condizionato dalla pandemia, cui s’è aggiunta la sfida di raddoppiarne l’organizzazione e di prevedere ingressi quotidiani limitati a 9.970 spettatori grazie alla deroga concessa dalla Regione Emilia-Romagna il 13 agosto, non ha modificato la volontà di trarre il miglior risultato possibile sui tre obiettivi che sono alla base del ‘Progetto MotoGP’.

motogp misano

Da qui la richiesta di MWC a Trademark Italia, società già autrice dei precedenti studi sull’indotto economico prodotto dall’autodromo e dalle singole manifestazioni organizzate, di adeguare i criteri ormai consolidati ai nuovi parametri di questa doppia edizione così insolita.

Ne è scaturita la cifra di 13,550 milioni di Euro per l’indotto complessivo. Nel quale sono conteggiate le 53.600 presenze turistiche legate ai due gran premi. I consumi per alloggio, ristorazione varia e shopping sono stimati in circa 8 milioni di euro.

Anche i 1.400 addetti ai lavori sono importanti per l’indotto.

Da rilevare anche le presenze che nei giorni della vigilia dei due gran premi hanno frequentato gli eventi del programma “The Riders’ Land Experience” organizzati in Repubblica di San Marino e dai comuni della Riviera di Rimini. E poi il “popolo del paddock”, 1.400 persone che per una decina di giorni sono stati ospiti nelle strutture della Riviera di Rimini e a San Marino. Anche se non hanno potuto frequentare luoghi pubblici. Per rispetto ai protocolli di sicurezza disposti da Dorna Sport per chi aveva accesso al paddock e alla pista.

Dall’inizio di settembre a lunedì scorso, sono stati 7.460 gli articoli di stampa sui media italiani cartacei e online rilevati ufficialmente da Ecostampa. Ai quali si aggiungeranno quelli esteri che arriveranno dal media report della Dorna.

Imponente anche la copertura televisiva: 80 broadcaster internazionali hanno distribuito le immagini in 200 Paesi. L’audience televisiva per SKY Sport è stata molto soddisfacente e sui canali in chiaro ha superato gli otto milioni di telespettatori nei due weekend.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!