Motospia

Se la provi… non scendi più: Honda GL 1800 Gold Wing

Honda GL 1800 Gold Wing

Se la provi… non scendi più

Ciao Mario, come stai? Sai? Ho fatto un giro meraviglioso il mese scorso: 5314 Km… Soddisfatto!

Attacca così ‘sto signore, affacciandosi alla porta del pullman a due piani che ho da poco parcheggiato. Un entusiasmo dirompente che, anche se non scrolla più di tanto il buon Mario, catalizza invece all’istante la mia attenzione rispetto al caffè che i colleghi mi stanno preparando e servendo dallo sportellino retrostante. Non può che essere un autista di pullman se anche lui è lì con noi, in quel giorno caldo e soleggiato, nel parcheggio del grande centro acquatico, strapieno di ragazzi d’oratorio.

Sai i giri che facciamo col pullman, Mario?! Li ho ripercorsi tutti in moto (l’avevo detto, io! Ed è anche la mia voglia, quella di scoprire nuovi percorsi grazie al lavoro, per poi ripercorrerli sulle due ruote…)!

Una meraviglia! Io e mia moglie abbiamo dormito la prima notte a Villa Giada a Imperia, bellissimo (dovrebbe essere un albergo, credo)! Poi Carcassone, quindi due giorni a Biarritz, una favola! Poi la tirata più lunga sulle Asturie, e c’era anche un po’ di nebbia. Quindi Santiago di Compostela – il tizio non si ferma quasi nemmeno a respirare, o a vedere se il famoso Mario è effettivamente connesso e interessato, ma continua imperterrito. – Poi sono andato a Fatima e ho dormito lì (perché fino a lì dove aveva dormito, mi verrebbe da chiedere). Da Fatima a Salamanca: ci sei stato? Te la consiglio io, è una cittadina da cuore! Quindi Pamplona… tutto per autovie, sai? Viaggi benissimo! Quindi ho raggiunto il Passo di Roncisvalle, e da lì siamo scesi a Lourdes; abbiamo fatto il pranzo, e poi siamo stati alla messa degli ammalati. E infine, le ultime due chicche: Sainte Marie de la Mer e le Gole del Verdon, il plus del plus!…”

“Cavoli! E con che moto è andato?” A questo punto, visto che Mario proprio non reagisce a nessuno degli stimoli offerti dal buon uomo, mi intrometto e intervengo io, tentando di dirottare lo sguardo e l’attenzione di quest’ultimo verso la mia persona: insomma! È da quando ha iniziato a parlare che sono puntato su di lui come un Setter da caccia, e lui manco se ne è accorto e continuava invece a guardare solo Mario!

Una Honda Goldwing! E l’abbigliamento, sai cosa ho usato? – Ora finalmente mi considera, ma forse capisco anche perché Mario non dà poi tanta retta a questo suo amico di vecchia data: questo signore, non più giovanissimo, è in realtà così carico e pieno di vita che ti dice e racconta pure le cose che nemmeno gli hai chiesto di raccontare! A me, però, oggi fa solo un gran piacere ascoltare questa persona così in gamba e la sua dettagliata relazione: l’attesa durerà ore, qui al parco; avrò il tempo di farlo sgasare e poi chedergli più dettagli…

“No, mi dica! – Ah guarda, il completo è quello da moto ma contro la pioggia, te lo consiglio io: prendi l’abbigliamento del velista! Figurati: tiene l’acqua come nessun altro! E poi costa poco, è leggerissimo e quando lo pieghi ti occupa quasi zero spazio nel bauletto! – Buono a sapersi, lo terrò presente”… ma ora, capito il tipo, sono io che non mollo l’osso e non gli lascio tregua.

“Ah! Ha la Honda GL 1800 Gold Wing!… – Sì, guarda, prima ho avuto la BMW 1650 GTL. L’ho pagata 31.000 euro (alla faccia, penso…). Prima ancora ho avuto sempre la BMW ma il 1200 LT (mizziga, deve averne… ma cerco di non far trasparire dal volto nessuno stupore), quello con l’antenna in bacalite (What’s? E cos’è ‘sta roba?! Beata ignoranza, c’è sempre da imparare..). Mi pesava 387 kg (quale? La 1600 o il 1200?!.. comincio a perdermi). Ora questa (la Honda Goldwing) pesa 412 Kg, ma torno indietro di vent’anni a guidarla: ha meno cavalli della BMW, ma è molto più docile. È un 1838 di cilindrata per 118 Cv (accidenti quanti numeri… e questo li sa tutti a memoria e te li spara fuori a raffica, come una macchinetta! Non so neanche se me li ricordo giusti ma, se così non fosse, chiedo scusa: io sono già in tilt!). Ha gli appoggi laterali, gli airbag e il navigatore da 8 pollici che detta tutto dal satellite! (pure?!… e quanti sono, 8 pollici??!). Certo, alla Honda GL 1800 Gold Wing manca il controllo di pressione delle gomme, peccato! (Eh beh, insomma.. almeno una cosuccia! Però capisco l’osservazione: con un colosso di tali dimensioni, sarebbe meglio sapere istante per istante se sei ancora a galla… E comunque, suvvia, non si può avere sempre tutto nella vita!).

Vedi? (e mi mostra le foto sul cellulare; purtroppo ne ha poche e prese piuttosto da lontano, ma non è difficile immaginarsi tutti i dettagli che questo signore racconta, tanto è preciso e plastico nel suo narrare). Ha il cavalletto laterale. Ma come la metti giù, la tiri su con facilità: ha anche le maniglie basse sulla sella, così la prendi bene, e anche se è carica dietro, la tiri su come uno scooter! (sgrano gli occhi: quattrocento e… quanti chili? Li tiri su come uno scooter?! Embhé?! E perché non dovrei credergli? Questo tale racconta tutto con entusiasmo, ma non racconta mica balle!).

Per di più… le vedi queste alette laterali, qui in basso? Ecco, queste sono le protezioni laterali che ti dicevo. Beh, sai una cosa? Avevo fatto appena 800 km che mi è caduta, praticamente ancora nuova! Avevo appoggiato il cavalletto, ma poi, inavvertitamente, gli ho dato un piccolo colpetto senza accorgermi, e questo si è ritirato. La moto è caduta, ma grazie a questi appoggi, non ha toccato niente!! È rimasta intatta!! (rimango stupefatto e basito… Questa volta non riesco nemmeno a immaginarmi la scena).

Ora ti dico: la BMW la guidi da Dio! Ma la Honda GL 1800 Gold Wing ti porta lei! E sai perché l’ho cambiata? Perché l’ho provata!! Pensa: conosco il tizio del negozio, è un mio amico, e questo un giorno mi chiama: vieni a provare questa, non te ne pentirai! Così ho preso mia moglie e sono andato a fare un giro. Ma, ti dico, senza neanche accorgermene, sono partito così sparato che ad un certo punto, mia moglie mi grida: ‘Uhè? Ma perché corri così tanto, sei matto? Non le dai troppa confidenza? La moto non la conosci, è nuova e non è nemmeno tua?’ – Corro?… Oh, è vero, le dico! Infatti avevo preso delle curve allegramente, buttandola giù di qua e di là, ma senza nessuno sforzo ti dico! E le ho risposto: ‘Hai ragione, ma sai? Questa mi sembra più leggera. E poi… va da sola!’

Guarda! – riprende a dirmi – La BMW è una moto infernale d’estate: con la ventola centrale, ai semafori ti spara addosso tutta l’aria calda. La Honda GL 1800 Gold Wing ha le ventole laterali! E d’inverno, invece, ha il riscaldamento per il pilota (pilota, penso?! Visto il mezzo… direi quasi l’autista! O se proprio vogliamo, bisogna allora intendere pilota d’aereo!)

Vedi il colore? (e mi mostra altre due foto). Questa Honda GL 1800 Gold Wing l’ho presa satinata. È piaciuta subito a mia moglie: guarda questa foto, si vede che le piace, non voleva più scendere!

“La BMW l’ho venduta che aveva 31.300 Km. Insomma, ti dico: ho buttato via 14.000 € nel passare dal 1200 al 1650, e ti ripeto: niente da dire della BMW, ma questa… Questa ha una marcia in più! Eppure pensa: il BMW ha tre mappature. Una volta ho provato la S [‘S’ sta per Sport, ndr] e nonostante il peso, con l’acceleratore elettronico – ma ti dico io con quali guanti vellutati la usavo… come ho toccato il gas, mi si è impennata! ‘Mai più’, mi son detto!

Quella aveva 160 Cv e faceva i 230 Km/h! Questa fa i 220: io ho provato a tirarla fino ai 210, in Francia, perché ti assicuro: a 120/130 all’ora, in autostrada, ti addormenti! Ogni tanto, allora, le davo una sgasata…

Beh, insomma, ti dico: se ti piace andare in moto, se la provi, la Honda GL 1800 Gold Wing, la compri! E anche alla tua compagna, se le piace andare in moto, ti assicuro: se ci sale, non scende più!

“Ah! Ah! Immagino… Ma… quanto costa questa Honda GL 1800 Gold Wing?” – Questa domanda, anche se mi pareva un po’ inopportuna, dovevo farla! Il tizio si fa serio e quasi si sofferma un attimo: “34.000 euro. Ma poi ho preso anche il navigatore. Solo quello costa 2.070 €. Cosa vuoi, a quel punto, da 34 a 36.000 non è che cambia molto

“Già, in effetti… (nonostante il caldo che scioglie anche le ossa, a sentire quella cifra, mi si gela il sangue in corpo!) Beh, sai cosa ti dico? – gli faccio io – La moto è davvero bellissima e stupefacente, ma se la mia compagna la vuole, o me li dà lei, i trentaseimila euro, o la mollo lì, sul sellino, ad aspettare”…

Già! La Honda GL 1800 Gold Wing, o Gold Wing che scriver si voglia, una gran bella moto… E io non so come vadano le cose in Francia, ma a Parigi per esempio, l’ultima volta che ci sono stato, mi sono accorto che c’è pieno di ‘ste motorone, un po’ di tutte le età. E se capita di andarci in giorni lavorativi, anche grigiastri o piovosi, come è successo a me, le vedi sfrecciare in mezzo al traffico proprio come fossero scooter…

Ma per concludere, devo dirla tutta! Neanche a farlo apposta, qualche tempo dopo quel incontro, i miei genitori vanno a Nizza per un periodo di riposo, nella speranza che il clima sia più benefico per la salute di mia madre. Un giorno questa donna, che all’età di 75 suonati, suo malgrado, a causa mia, si sta appassionando sempre di più per le moto, mi chiama tutta entusiasta: “Sai, Marco? Hai visto le foto che ti ho mandato? Oggi c’era un raduno di Harley-Davidson!! Una più bella dell’altra! Ma che belle, che belle! E quante! Quante!! Saranno state almeno trecento!! Ci volevi tu…!” E rideva tutta contenta…

Una settimana dopo, mi richiama, ancora più febbricitante: “Marco! Marco!! Ho trovato!! Sììì, ho trovato la mia moto. Questa è bellissima!! Ti mando la foto!! – e ride, ma è proprio convinta e soddisfatta, quasi febbricitante! – Dev’essere di un signore che abita nel nostro palazzo perché la usa tutti i giorni, e poi la parcheggia qua sotto, e lascia addirittura la chiave inserita e il casco sul bauletto, ma non ho ancora visto chi è anche se gli sto facendo la guardia da giorni per conoscerlo! Se lo vedo, gli devo chiedere di portarmi a fare un giro!! Ah, sì eh! Un giro non può rifiutarmelo!”

E dalla foto… sbuca fuori questa apparente (agli occhi di mia mamma) rossa Harley-Davidson. “Ma mamma, questa non è una Harley, questa è una Honda, una Honda GL 1800 Gold Wing!! – Sì, ma è bellissima, Marco! Quella è la mia moto, è la più bella di tutte! Ne sono innamorata! Me la compri?! – Certo, mamma, dammi solo 34.000 euro e sarà tua. Anzi, se ci metti pure altri 2.070€, ti ci faccio mettere anche il navigatore satellitare. Vabbè, dài, farò il grande! Se proprio proprio la vuoi… i 70 euro ce li metto io!!!!!!”

© 2018, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!