Motospia

Harley-Davidson apre ai portafogli più leggeri

Harley-Davidson. Si avvicina la stagione della moto e la casa di Milwaukee cerca di catturare con tre formule interessanti nuovi clienti che, spaventati dal costo delle sue moto, guarderebbero altrove

***

Le Harley-Davidson sono costose. O meglio, sono motociclette di grande valore con un prezzo adeguato. Per entrare nel mondo H-D occorre uno sforzo iniziale che in molti casi non è compatibile con un reddito normale (e qui si va sul soggettivo) o, banalmente, col fatto di essere troppo giovani per poter dedicare una cifra considerevole a quello che, quasi per tutti, è un bene non strettamente necessario. Certo, è un valore che dura nel tempo e lo si capisce dando un’occhiata alle quotazioni dell’usato per un modello qualsiasi uscito dalla Motor Company.

Due gli effetti evidenti di tutto questo: uno è lo stereotipo, ovvero che le battute sugli Harleysti di solito hanno come protagonisti signori di mezz’età con disponibilità economica ma con la pancetta che fa capolino dal chiodo di pelle e per cui il vento tra i capelli è un lontano ricordo; il secondo, che sicuramente preoccupa di più i piani alti della casa madre, è che chi non può permettersi una H-D quasi sicuramente comprerà qualcos’altro, col rischio che si affezioni e non guardi più con lo stesso desiderio l’American Iron made in Milwaukee.

In un mercato sempre più competitivo bisogna intercettare anche i clienti più difficili, e H-D ci prova con 3 nuove campagne. La prima punta a chi una Harley non l’ha mai avuta. Prevede che si possa acquistare una moto pagando la metà del prezzo di listino subito e dimenticare l’altra metà per 23 mesi. A quel punto, due scelte: pagare o rifinanziare la differenza, restituire la moto senza dover pagare più nulla oppure riconsegnare la moto e prenderne una nuova. Per farla semplice, potreste salire su una nuova Street 750, una Street Rod o una Sportster Iron 883 con poco più di quello che spendereste per uno scooter, decidendo poi dopo due anni cosa fare per il resto del prezzo.

Vi piace la Street 750? Potreste salirci sopra con 3.725 euro, pensando al resto dopo 23 mesi

Le altre due campagne sono più tradizionali, ovvero una supervalutazione dell’usato di 1.000 euro per l’acquisto di uno Sportster 1200 e il classico finanziamento Harley | Own per tutti i modelli della gamma.

Anche l’iconica Iron 883 può essere vostra senza sborsare tutto il prezzo di acquisto grazie al nuovo finanziamento Harley Davidson

Come ogni formula di finanziamento, i vantaggi sono due per chi vende: il primo, ovvio, è quello di piazzare moto sul mercato anche quando il prezzo di attacco o il momento di mercato non aiutano. Il secondo, meno evidente, è quello di fare un po’ di soldi “prestando soldi”. Con la prima campagna, ad esempio, se dopo due anni decidete di restituire la moto senza prenderne un’altra avrete sì usato una H-D fiammante spendendo metà di quello che costa, ma la moto che restituite vale ben più sul mercato dell’usato rispetto alla metà che non avete pagato. Ergo la Motor Company ha un altro (piccolo) guadagno.

Cambiare moto con una Sportster 1200 potrebbe costarvi 1.000 euro in meno grazie alla supervalutazione dell’usato

Diciamoci però la verità, i sogni se ne infischiano della finanza, e se vi piacciono le Harley queste offerte sono molto interessanti. Solo un aspetto ci piace meno: offerte di questo tipo (non solo quelle di H-D) trasformano la moto in un bene usa e getta:

romanticamente, ci affascinano di più i bei tempi andati in cui risparmiavi per anni, ti compravi una meritatissima motocicletta e la tenevi. Per più di due anni.

 

© 2018, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!