Motospia

Guerra commerciale Cina-India: la prima vittima è il Bajaj Chetak Problemi con la produzione dello scooter elettrico indiano

Lo scooter elettrico Bajaj Chetak ha subito uno stop per problemi di produzione. Dalla Cina non arrivano i pezzi a causa di un embargo commerciale fra i due Paesi. E a farne le spese sarà probabilmente anche il gruppo Pierer. Per il quale Bajaj deve costruire l’elettrico Husqvarna E-01.

La presentazione dello scooter elettrico Bajaj Chetak era stato un bel successo per il colosso indiano. L’idea della Bajaj era quella di partire a metà 2020 con le vendite nelle due aree urbane di Pune e Bangalore e di estendere poi progressivamente le vendite ad altre città. Ma le difficoltà di approvvigionamento dei componenti e anche l’arresto della produzione causato dal lockdown hanno costretto l’azienda a rivedere i piani. Le prenotazioni della Chetak elettrica sono state bloccate in primavera a causa del lockdown. A giugno sono state riaperte, con la speranza di tornare alla normalità. Ma proprio in questi giorni l’azienda ha comunicato sul suo sito di averle bloccate di nuovo. In ogni caso Bajaj invita le persone interessate all’acquisto di segnalare online il loro interesse.

bajaj chetak

Dopo il Covid sono arrivate le tensioni politiche e la guerra commerciale con la Cina.

Uno dei problemi principali è che alcuni componenti fondamentali di questo scooter arrivano dalla Cina. E in questo momento è in atto una guerra commerciale fra i due Paesi che blocca le importazioni da ambo i lati.  

Se questa situazione andrà per le lunghe, Bajaj avrà grossi problemi sia a soddsifare le prenotazioni già raccolte, sia a tener fede ai suoi piani a medio e lungo termine. Probabilmente anche gli altri produttori indiani che si stanno dedicando alle moto elettriche avranno già avuto, o avranno presto, gli stessi identici problemi. 

Ed è prevedibile che lo stesso avvenga per lo scooter elettrico (l’E-01) annunciato dal gruppo Pierer con il marchio Husqvarna. Questo scooter infatti dovrà essere prodotto da Bajaj usando gran parte delle componenti in comune con in Chetak. Ed è anche immaginabile, allo stato attuale, che la presentazione prevista nel 2021 possa slittare. 

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!