Powered by WP Bannerize

Motospia

GSX-R 1000: richiamo Suzuki per L’ABS malfunzionante

gsx-r 1000

La Suzuki deve richiamare nei prossimi mesi circa 8.700 GSX-R 1000 R ed RZ (modelli 2017 e 2018). Un problema ad un sensore della centralina IMU può causare il malfunzionamento dell’ABS.

È in corso un richiamo della Suzuki per le sue supersportive GSX-R 1000 prodotte nel 2017 e nel 2018. Si tratta, in totale, di un parco veicoli di 8.700 unità vendute in diversi mercati. 

gsx-r 1000

Secondo le informazioni diffuse da alcuni siti statunitensi, il guasto potrebbe essere provocato da una comunicazione difettosa del sensore inerziale nella centralina IMU all’ABS. In caso di malfunzionamento, il pilota viene avvisato da una spia che si accende nel blocco strumentazione e che lo avvisa del fatto che la centralina disabilità il sistema ABS per il malfunzionamento.

Dal punto di vista della sicurezza, non si corrono rischi elevati. Quando c’è un malfunzionamento dell’ABS tutte le moto che ne sono dotate (di qualunque marca) hanno un sistema di “protezione” che appunto esclude l’ABS e lascia al pilota il controllo dell’impianto frenante. All’accensione della spia sul cruscotto, quindi, il pilota sa che può continuare a usare i freni senza problemi. Deve solo fare attenzione al fatto che non sarà più attivo il sistema anti bloccaggio.

La Suzuki al momento non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito a questo richiamo, che non è il primo del 2019. Ma sulla homepage del produttore giapponesi in alcuni mercati il richiamo è già presente con il codice, 97EZ. Pensiamo che molto presto tutti i clienti Suzuki italiani riceveranno notizie in merito dalla filiale nazionale. Ai possessori dei modelli interessati dal richiamo verrà chiesto di contattare l’officina autorizzata di fiducia, dove i tecnici della Casa del Sol Levante provvederanno a sostituire la centralina IMU difettosa.

 

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!