Powered by WP Bannerize

Motospia

Gogoro, l’elettrico che funziona è a Taiwan

gogoro

Fondata nel 2011 a Taoyuan, Taiwan, Gogoro è una società che sta dimostrando come l’elettrico possa cambiare radicalmente il panorama dell’industria degli scooter. Produce con successo  scooter elettrici e infrastrutture di sostituzione della batteria. Ed è attualmente il leader mondiale tra i veicoli elettrici non cinesi. Nel 2019 ha superato la produzione di 200.000 pezzi! Ultimo modello in arrivo il Viva.

Gogoro è una giovanissima azienda fondata a Taiwan nel 2011. Il primo prodotto è stato lo Smartscooter 1, presentato a Taiwan nel 2014 e al mondo durante il Consumer Electronics Show (CES) a Las Vegas nel gennaio 2015. Da allora la crescita di Gogoro  non ha conosciuto pause. Grazie anche all’idea di progettare e realizzare, Insieme agli scooter, una rete di sostituzione della batteria (Gogoro Energy Network) in punti di distribuzione noti anche come GoStation.

Gogoro Smartscooter è uno scooter elettrico progettato per il trasporto urbano. È alimentato da un motore elettrico sviluppato da Gogoro, commercializzato come motore sincrono a magneti permanenti raffreddato a liquido. Invece di collegarsi a una presa per ricaricare, lo smart-scooter Gogoro funziona con batterie 18650 agli ioni di litio Panasonic sostituibili presso le stazioni del Network.

Per il suo primo scooter Gogoro dichiarava una velocità massima di 95 km/h, accelerazione da 0 a 50 km/h in 4,2 secondi, una coppia massima di 25 Nm da 0 a 2.250 giri/min e una potenza massima di 8,3 CV a 4.000 giri/min. L’autonomia è superiore ai 100 km quando si viaggia a velocità di 40 km/h.

Il boom delle vendite parte da Taiwan, ma ora si espande nel mondo.

Nei primi anni le vendite si sono concentrate a Taiwan, un paese con oltre 12 milioni di scooter in circolazione e con una politica di incentivazione favorevole definita dal Ministro dell’Economia per sostituire rapidamente il sistema di trasporto a combustione di carburante con veicoli elettrici.

Gogoro ha iniziato a espandersi nel 2017, introducendo la seconda generazione, Smartscooter 2, che ora è distribuito nella principale metropoli europee, in Giappone e che sarà presto distribuito negli Stati Uniti.

Nel 2018 lo sviluppo dell’attività di vendita è stato impressionante e la stagione si è chiusa con un volume più che raddoppiato rispetto all’anno precedente con un record di 123.431 veicoli. E nel 2019 le vendite, si attestano sulle 190.000 unità anche grazie al lancio del nuovo modello, il Viva.

gogoro
L’ultimo modello presentato è il Viva.

Ora l’azienda è concentrata nell’espansione delle infrastrutture e Taiwan. Presto ci sarà una stazione di scambio batterie ogni 5 minuti di guida.

Lo scorso agosto, Gogoro ha annunciato un enorme sforzo per estendere la copertura della sua infrastruttura di sostituzione della batteria a Taiwan. Una volta terminata questa fase di espansione dell’infrastruttura, gli utenti di Smartscooter che vivono nelle sei principali città di Taiwan saranno in grado di trovare un chiosco che sostituisce la batteria entro cinque minuti di guida.

gogoro
Il segreto del successo di Gogoro sono le stazioni di scambio delle batterie che risolvono il problema dell’autonomia.

Oltre a costruire GoStation, Gogoro ha anche sviluppato GoCharger Mobile. Si tratta di un adattatore di ricarica che può essere collegato direttamente alle batterie dei suoi scooter. Mettendo a disposizione degli utenti dei propri veicoli sia lo scambio di batterie sia la ricarica residenziale, Gogoro ha contribuito notevolmente all’accelerazione delle vendite degli e-scooter.

In Europa Gogoro sta conquistando le società di scooter sharing.

Gogoro ha istituito attività di condivisione di scooter a Berlino e Parigi. Dopo i successi nei mercati tedesco e francese, Gogoro sta replicando questo modello di business in Spagna e Giappone.  Il numero di Gogoro Smartscooter impiegati nelle attività di condivisione di scooter nei mercati esteri ammonta ora a oltre 4.000 veicoli. 

Fino ad oggi sono state scambiate batterie 25 milioni di volte.

A partire da ora, il numero totale di scambi di batterie effettuati sull’intera rete energetica Gogoro ha raggiunto i 25 milioni. L’affidabilità di questo sistema ha guadagnato la fiducia dei partner del settore, tra cui Yamaha, Aeon e PGO. Questi importanti marchi hanno fatto della Gogoro Energy Network la loro piattaforma tecnologica di base per i loro nuovi scooter elettrici che sono in arrivo. Monteranno cioè il sistema di controllo elettronico, la batteria intelligente e il meccanismo di sostituzione  Gogoro.

Il primo modello nato da questa partnership è la Yamaha EC-05. Questa è stata lanciata a Taiwan nel luglio 2019. Costa 99.800 nuovi dollari di Taiwan ($ 3.200), ma il 30% circa del prezzo è coperti da incentivi statali.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!

... See my blog ...
/* ]]> */