Powered by WP Bannerize

Motospia

Frontale in moto, in carcere il conducente dell’auto

frontale in moto

La polizia del South Yorkshire (Gran Bretagna) ha pubblicato sul suo canale Youtube un terribile video che mostra un incidente frontale a 70 miglia orarie (oltre 112 km/h) avvenuto lo scorso aprile fra un’auto e una moto. Il video è stato pubblicato per far capire ai motociclisti quanto sia importante guidare con il giusto abbigliamento indosso. Non è difficile pensare che Il pilota della moto qui si sia salvato grazie all’airbag. 

Nei giorni scorsi la Polizia del South Yorkshire ha diffuso sul suo canale Youtube e sui suoi profili social un video di un incidente frontale in moto avvenuto a 70 miglia all’ora (oltre 112 km/h) che è costato gravi lesioni al motociclista. Ma si è salvato grazie a tutti i dispositivi di sicurezza che indossava, primo fra tutti l’airbag.

Il 28 aprile dell’anno scorso, il 35enne motociclista stava guidando lungo Mortimer Road, a Sheffield, quando è stato investito da un automobilista che viaggiava a 70 miglia all’ora dal lato sbagliato della strada.

Il filmato mostra che, a causa della eccessiva velocità, un’auto nel fare una curva a sinistra va ad invadere la corsia opposta. Il pilota della Subaru non è riuscito a riprendere il controllo. E il video mostra la frenata del  motociclista, che provoca un involontario “stoppie”, prima che i due si scontrino frontalmente. Il motociclista viene quindi catapultato in aria.

Nel frontale il pilota della moto ha subito una frattura alla schiena, e la rottura dello sterno e di un polso. La sua moto (Suzuki GSX-R 1000 K7) è stata completamente distrutta.

La vittima ha dichiarato che a salvargli la vita è stata probabilmente l’attrezzatura protettiva che indossava in quel momento. L’agente di polizia intervenuto sul luogo dell’incidente, Phil Carson, ha spiegato: «In un mondo ideale tutti guiderebbero con cura il 100% delle volte, ma purtroppo non è così».

«Il guidatore incriminato non aveva precedenti per infrazioni simili, ma in questa occasione ha dimostrato un’eccezionale mancanza di giudizio. Per fortuna il motociclista indossava una tuta in pelle con airbag che si è attivato mentre veniva sbalzato dalla moto. Senza di questo, in una collisione a questa velocità, molto probabilmente sarebbe morto. Vediamo spesso motociclisti che indossano pantaloncini e scarpe da ginnastica e pensano che sia OK perché hanno un casco — ha continuato Carson —. Ma non è così. Perché tu puoi guidare in modo sicuro, ma questo non significa che lo facciano tutti gli altri».

«I motociclisti devono sempre assicurarsi di indossare sempre “tutto” l’abbigliamento giusto. Può essere costoso, ma ti salva la vita».

Per l’autista della Subaru 16 mesi di carcere e 3 anni senza patente.

Il 41enne pilota della Subaru, Florian Pratt, è stato condannato a 16 mesi di carcere. E all’interdizione dalla guida per 3 anni.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!

... See my blog ...
/* ]]> */