Motospia

Ecco la nuova Aprilia RS-GP con tante innovazioni Presentati oggi moto e team per il mondiale 2021 

Poche ore prima di scendere in pista per i test ufficiali a Losail, in Qatar, l’Aprilia ha presentato la nuova RS-GP e i piloti ufficiali Espargarò e Savadori. Con un pensiero commosso in ricordo di Gresini.

Aprilia RS-GP

Prende il via sull’asfalto del Circuito di Losail, in Qatar, la stagione MotoGP 2021 dell’Aprilia Racing Team Gresini. Poche ora prima di scendere in pista per i primi test ufficiali, la squadra italiana al completo ha svelato la nuova arma di Noale, una rinnovata RS-GP. Con un pensiero sincero e commosso a Fausto Gresini, che è stato in questo progetto fin dal debutto del 2015.

Aprilia RS-GP

A togliere i veli alla nuova Aprilia RS-GP V4 sono stati Aleix Espargaró e Lorenzo Savadori, la coppia di piloti cui spetterà il compito di portare in gara il nuovo prototipo. Una moto che rappresenta la naturale evoluzione del progetto 2020. 

Aprilia RS-GP

Durante l’inverno ingegneri e tecnici del reparto corse hanno avuto modo di lavorare in maniera serrata, con l’obiettivo di mantenere i punti forti manifestati durante la scorsa stagione pur implementando innovazioni importanti. Alcune delle quali piuttosto evidenti, come l’aerodinamica ridisegnata e più efficiente o il forcellone in carbonio. Altre, come da prassi, nascoste “sottopelle”.

Romano Albesiano – DT Aprilia Racing

«Grazie al lavoro di questo inverno e al grande sforzo del reparto corse, sappiamo di aver fatto un grosso passo avanti che è ora atteso dal confronto con i rivali. Siamo intervenuti su tutti gli aspetti: da quelli visibili, come la nuova aerodinamica o il forcellone in carbonio, ad interventi profondi su ciclistica, motore ed elettronica. Il pacchetto che porteremo in pista nella fase iniziale della stagione verrà poi ulteriormente sviluppato secondo un programma di lavoro sostanzialmente già definito».

Massimo Rivola – AD Aprilia Racing

«In questa prima fase del campionato non vogliamo guardare agli altri ma solo a noi stessi, consolidando il nostro trend indubbiamente positivo. Ad Aleix spetta un compito molto importante, guidare la squadra e non farsi tradire dalla frenesia del risultato ad effetto. Lorenzo dovrà crescere e imparare tanto, a partire dai circuiti. Un talent scout straordinario come Fausto credeva molto in lui, sono sicuro che darà il massimo per ripagare la fiducia».

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    Seguici sui social!

    La tua passione più grande, Motospia.it!