Powered by WP Bannerize

Motospia

Cruise Control per la nuova Ducati Multistrada 1260 GT

cruise control

La Ducati presenterà a breve una nuova versione dell’attuale Multistrada. Si chiamerà 1260 GT, e, fedele al nome, sarà una Gran Turismo di fascia alta per la gamma Multistrada bicilindrica. In attesa del lancio della Multistrada V4. Sempre che si chiami così il nuovo modello Adventure a cui stanno lavorando in Ducati… 

cruise control

L’esistenza di una Multistrada 1260 GT è stata scoperta dai colleghi di MCN spulciando fra i documenti rilasciati da Ducati all’ente di protezione dall’inquinamento statunitense (American Environmental Protection Agency). I dati riportati in quei documenti indicano che la moto sarà molto simile alle Multistrada attuali per quanto riguarda le caratteristiche tecniche di base (peso e dimensioni per esempio). Quindi la GT dovrebbe essere una versione super accessoriata della Multistrada che conosciamo. E fra gli accessori che ci si aspetta vengano montati, c’è il cruise control a cui Ducati sta lavorando da molto tempo. 

cruise control

Il controllo automatico della velocità è fra le innovazioni che Ducati ha già ampiamente annunciato (progetto ARAS, Advanced Rider Assistance Systems). E non è un mistero che l’intenzione della Casa di Borgo Panigale era quella di uscire per prima sul mercato con questa innovazione.

Un progetto di servizi di assistenza alla guida, fra cui appunto il cruise control, a cui Ducati lavora fin dal 2016.

Ducati ha iniziato a lavorare su questo tipo di sistemi già nel 2016. In collaborazione con il Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano. Lo studio ha portato allo sviluppo di un sistema di allerta basato su un radar posteriore, in grado di identificare e segnalare eventuali veicoli posizionati nell’angolo morto. Ovvero la parte di carreggiata non visibile né direttamente né tramite lo specchio retrovisore. Oppure il sopraggiungere da dietro di veicoli a velocità elevata. A sottolineare la valenza tecnico-scientifica del progetto di ricerca svolto congiuntamente da personale Ducati, ricercatori e tesisti del Politecnico, nel maggio 2017 è stata depositata una domanda di brevetto inerente agli algoritmi di controllo di tale sistema. Mentre a giugno è stata presentata una Pubblicazione Scientifica in occasione del IEEE – Intelligent Vehicles Symposium (IV) a Redondo Beach, California.

La Casa motociclistica di Borgo Panigale nel corso del 2017 ha selezionato un partner tecnologico di primo livello per portare in produzione tale sistema. Completando anche il pacchetto con un secondo sensore radar posizionato anteriormente. Lo scopo di tale dispositivo sarà gestire il cruise control adattivo. Questo permette di mantenere una determinata distanza dal veicolo che precede, impostabile dall’utente, e avvisarlo del rischio di impatto frontale in caso di distrazione. Ducati aveva promesso l’esordio su una moto nel 2020 di tutti questi sistemi, assieme ad un’evoluta interfaccia utente che può avvertire il pilota di eventuali pericoli.

E visto che nell’ultimo mese si sono rincorse le voci di una nuova KTM 1290 Adventure che dovrebbe montare lo stesso tipo di accessorio… Ecco che viene facile pensare che Ducati voglia spingere sull’acceleratore e montare il Cruise Control sulla Multistrada GT.

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!