Motospia

“Contatto tattico” contro i ladri di scooter a Londra

contatto tattico

La microcriminalità londinese si sta sempre più orientando all’uso degli scooter per commettere reati di ogni tipo. Vi abbiamo già parlato di un corpo speciale istituito per combattere qusto fenomeno. Ora è stato diffuso un video della polizia in cui si chiede ai cittadini di custodire al meglio gli scooter e si avvisano i criminali che la polizia è autorizzata al cosiddetto  “contatto tattico” (in pratica sono autorizzati a tamponare) per fermare i crimini.

Un video della polizia abbastanza diretto e se vogliamo anche “violento” è stato recentemente diffuso in rete. L’intento è quello di ridurre il crimine in moto e fermare i ladri di scooter che terrorizzano le strade del Regno Unito. Mostrando loro che la soluzione è il cosiddetto “contatto tattico”.

Il breve video fa parte del programma “Lock, Chain, Cover” della “Met Police Force” e mostra quanto crimine può essere commesso su una moto o scooter rubati in un solo giorno. L’animazione mostra uno scooter rubato utilizzato in diversi reati. Tra cui i furti di telefoni, un raid in una gioielleria e il furto di carburante in una stazione di servizio. La scorribanda dei criminali si conclude nel video quando gli ufficiali di polizia usano il “contatto tattico”. In pratica un tamponamento autorizzato per fermare i colpevoli.

contatto tattico

La poliza afferma che il video serve a evidenziare l’importanza di proteggere adeguatamente il proprio scooter per scoraggiare i ladri. E mostra come uno scooter rubato può essere utilizzato per commettere più crimini in giro per Londra colpendo diverse vittime.

Il video invia anche un chiaro “messaggio” ai criminali… Fa capire che gli agenti di polizia sono pronti a usare il “contatto tattico” quando necessario per consegnare i ladri di moto alla giustizia.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!