Motospia

Clamoroso! Piaggio leader di mercato in Germania nel 2020 Ha chiuso la stagione davanti alla BMW

germania 2020

Un dicembre chiuso con un clamoroso +309,1% permette al mercato tedesco di salire al quarto posto in Europa. Ma molte delle “vendite” di dicembre potrebbero nascondere delle “chilometri zero” Euro 4. 

Il mercato moto il Germania nel 2020 è stato uno di quelli in maggiore crescita al mondo. Grazie soprattutto alla nuova domanda di mobilità individuale. E anche alle vendite fittizie dei veicoli Euro 4 nel quarto trimestre, prima che diventassero un peso nei magazzini dei concessionari. Non è certo un caso, infatti, se le immatricolazioni a dicembre sono state 15.129, facendo quindi segnare un clamoroso +309,1% rispetto al 2019. Grazie anche a queste vendite (molte potrebbero essere in futuro degli affari a  “chilometri zero” per gli utenti) il 2020 si è chiuso con 241.134 vendite (+23,2%). E così la Germania è diventata il quarto mercato europeo.

L’andamento delle vendite di nuove motociclette e scooter in Germania nel 2020 è stato comunque a dir poco impressionante. Il mercato non ha sofferto per la chiusura del secondo trimestre come altri Paesi. E da maggio la domanda di nuovi veicoli è cresciuta al di sopra di ogni aspettativa. Grazie ai nuovi utenti che si avvicinano alle due ruote come soluzione per una mobilità individuale sicura.

Il mercato è così cresciuto del 50,6% nel terzo trimestre e poi del 46,9% in ottobre, del 98,1% a novembre per chiudere l’anno con un incredibile + 309,1%.

Tuttavia, come detto, il boom di fine anno va letto anche nell’ottica delle autoimmatricolazioni che molti concessionari fanno per non ritrovarsi in magazzino degli Euro 4 invendibili nel 2021. Le norme europee, infatti, limitano il numero di Euro 4 vendibili da gennaio 2021 al 10% delle vendite degli ultimi due anni calcolate per ogni modello specifico.

In tutti i paesi europei è stato usato il sistema delle autoimmatricolazioni nell’ultimo trimestre per aggirare questa norma. È evidente che Germania questo fenomeno ha toccato vette che non si sono raggiunte negli altri Paesi. 

Questo potrebbe costare un netto rallentamento delle vendite nel primo trimestre 2021. I concessionari infatti tenderanno a vendere prima le “chilometri zero” imputate al 2020 ma in realtà ancora dentro i loro magazzini. 

La buona notizia per l’Italia, è che il leader di mercato nel 2020 in Germania è stata la Piaggio, con 31.362 vendite (+25,6%) davanti al leader storico BMW con 27.761 (+6,1%) e Honda con 24.324 (+21,2%).

Piaggio Beverly.

Al quarto posto KTM con 22.608 unità (+33,8%) seguita da Yamaha con 21.613 (+22,9%), Kawasaki con 17.774 (+23,1%) e Harley-Davidson con 11.052 (+7,6%).

© 2021, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    Seguici sui social!

    La tua passione più grande, Motospia.it!