Motospia

IL PUNTO SULLA LINEA: BMW S 1000 XR – La guerra dei cloni

BMW S 1000 XR

BMW S 1000 XR , un motore da superbike con la fruibilità di una maxi enduro. Un invito a nozze per qualunque designer. Ilrisultato è più che convincente. Appare subito evidente il gran lavoro di studio ergonomico, nel triangolomanubrio-sella-pedane e nello spazio riservato al passeggero.

Il raccordo tra il piccolo serbatoio e la semicarena crea dinamismo ed alleggerisce masse comunque importanti.

Molto bilanciati i volumi del gruppo di scarico che accorcia la vista laterale e trasmette un piacevole senso di solidità.

BMW S 1000 XR

Codino molto slanciato, a sospensioni scariche la moto mostra una luce da terra quasi da enduro.

Le borse laterali non stonano, ma forse avrebbero beneficiato di uno sforzo in più per accordarle con lo stile delle altre superfici. Sul frontale i designer BMW potevano decisamente fare qualcosa in più.

Non sono stati loro gli inventori del segmento ed è inutile nascondere che il riferimento è Ducati Multistrada. In questo senso alcune sfidanti tendono ad evocare la sport tourer di Borgo Panigale, soprattutto quelle che come la S 1000 XR puntano sulla soluzione del becco… Per citare Star Wars “la guerra dei cloni”?

 

BMW S 1000 XR

© 2018, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!