Powered by WP Bannerize

Motospia

Aspirante ladro di moto (e non solo)? Su Amazon info e strumenti

Amazon. Mentre le case, le aziende di accessori aftermarket ed i proprietari di moto si inventano di tutto per evitare i furti di moto, il punto di riferimento dell’ecommerce mondiale aiuta anche i potenziali ladruncoli.

Vita dura per i proprietari di moto. Da qualche tempo, come se non bastassero le organizzazioni ed i singoli soggetti già dediti al furto, è possibile diventare degli autodidatti con tanto di manuali di teoria e serrature di prova per esercitarsi nella pratica. E’ infatti sufficiente dotarsi di una carta di pagamento ed un account Amazon per trovare decine e decine di questi kit di esercitazione per ladri, completi di grimaldelli, cilindri e lucchetti di ogni tipo, istruzioni per l’uso e pratici astucci per portare sempre con sé gli “attrezzi del mestiere”.

Bastano ricerche banali come “serrature scasso”, “kit ladri”, “grimaldelli” o “forzare serrature” per vedere un nuovo mondo aprirsi davanti ai propri occhi. Buona parte degli oggetti sono anche coperti dal servizio Prime, quindi con consegna prioritaria da parte di Amazon e garanzia “Soddisfatti o rimborsati”.Ma veniamo al dunque: quanto può costare attrezzarsi di un set completo per lo scasso?Circa 38 euro per il kit di serrature di prova, ad esempio questo. Consegna gratuita in meno di 48 ore.

Con circa 23 euro si comprano invece i grimaldelli a croce. Anche in questo caso spedizione con Prime.Con poco più di 11 euro si acquista l’utensile per strappare i cilindretti, purtroppo in questo caso non è offerta la spedizione con prime.

Per i più pigri, a meno di 300 euro, un comodissimo grimaldello elettrico. Tra i suoi punti di forza, direttamente dall’annuncio: “Questo rende il KRONOS imbattibile: Ottimo rapporto qualità prezzo; Costruzione leggera in alluminio; Silenzioso e potente; Regolazione precisa per ottimizzare il battito; Accumulatori moderni con tecnologia al litio Li-Ion con sistema di ricambio rapido; Adotta tutti gli aghi Multipick ELITE; Impugnatura ergonomica; Made in Germany; 2 Anni di garanzia”.Qualora le istruzioni del kit serrature non fossero abbastanza chiare non comprate “Manuale per l’apertura delle serrature” (Createspace Independent Pub, 21 euro) troppo speranzosi, le recensioni parlano chiaro: “Buona parte del libro è dedicato ad un aspetto storico dei sistemi di chiusura”.

Non trasferisce a mio parere quel know how che ci si aspetterebbe.”; Francamente serve veramente a poco per imparare ad aprire porte e serrature. Pensavo fosse meglio ma mi ha piuttosto deluso.Per finire, un elegantissimo astuccio di grimaldelli costa 37 euro, ma viene in nostro aiuto Amazon Warehouse Deals che offre un set usato a soli 23 euro.

Questi utensili sono più che sufficienti per forzare catene, bloccadischi e serrature di accensione oltre ovviamente a quelle dei garage. Quindi un investimento di poche decine di euro su Amazon consente di appropriarsi di tutte le moto di costruzione non recente, e di quelle di nuova costruzione che non sono dotate di immobilizer elettronico (anche se sostituendo la centralina come si fa sulle auto, la buona riuscita del furto è garantita).Per le moto più recenti, dotate di tecnologie a radiofrequenze (abbiamo già affrontato l’argomento qui) lo store online propone diversi HackRF come questo, che a poche decine di euro consentono di leggere e ripetere le frequenze radio dei dispositivi di blocco dei veicoli. Questa tecnologia non viene utilizzata solo dagli antifurti e dai sistemi keyless, ma anche da alcuni fabbricanti di bauletti. Attenzione quindi non solo a dove si lasciano le moto dotate di questi sistemi di blocco, ma anche agli oggetti di valore (portafogli, mazzi di chiavi, caschi) lasciati in questi tipi di bauletto.La buona notizia è che per intercettare il segnale radio il ladro deve essere vicino, si parla di un metro circa per i sistemi keyless e massimo 10 metri per le aperture a telecomando.

Basterà quindi prestare attenzione a chi si trova nei paraggi durante l’utilizzo di questi dispositivi per evitare spiacevoli sorprese. Per scongiurare i rischi di un furto con scasso i consigli sono sempre i soliti: lasciare le moto in garage chiusi o in posti visibili e di passaggio quando le si parcheggia in giro; utilizzare sempre più metodi antifurto contemporaneamente (serratura, immobilizer, bloccadisco, catena, antifurto sonoro, antifurto GPS) ed ancorare ad oggetti fissi (pali della luce, semafori, ecc quando si è in giro, un apposito gancio predisposto a muro in garage) con catene resistenti. Tutto questo da aggiungere ovviamente a sistemi antifurto tradizionali (sensore sulla saracinesca, sirena, chiamata automatica al proprietario e/o alle forze dell’ordine) o innovativi (come i nebbiogeni, che in caso di effrazione riempiono i locali di una fitta nebbia che non consente di perpetrare l’azione criminosa).

Il punto che è fondamentale sottolineare però è un altro: può lo stesso store online che vende alcuni dei prodotti più sicuri per la protezione delle moto contemporaneamente partecipare alla diffusione incontrollata di strumenti e tecniche per lo scasso? E’ mai possibile che in nome del profitto e dell’aumento delle vendite ad ogni costo si caplesti ogni forma di buonsenso e di rispetto delle leggi?

Da cittadino onesto mi preoccupa che chiunque possa decidere di imparare a scassinare serrature e silenziare antifurti satellitari, ottenendo in pochi giorni strumenti e capacità di farlo. Chi ci governa cosa sta aspettando a mettere un freno alla cosa?

© 2019, MYDIGITALPASSION s.r.l., riproduzione riservata.

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!