Motospia

Aprilia RS: forse arriva anche una versione 300-400 Se ne parla per i mercati asiatici

aprilia rs

Voci raccolte dalla stampa locale in India fanno capire che la Casa veneta starebbe pensando ad una versione 300 o 400 della Aprilia RS 660 per i mercati del sud-est asiatico. Ma una moto simile magari avrebbe senso anche qui da noi…

Secondo alcune testate indiane l’Aprilia starebbe pensando ad una versione 300 o 400 della sua bicilindrica sportiva RS 660. La cilindrata ridotta servirebbe ad entrare in diretta concorrenza sui mercati del sud-est asiatico con i produttori locali e giapponesi, che da tempo stanno “inseguendo” la progressione tecnica di quei mercati in continua crescita. In India, in Thailandia, in Cina, e in tutto il sud-est asiatico in generale, si è passati dal vendere milioni di scooter alle 125. E da qualche anno i motociclisti locali cominciano a orientarsi anche sulle 300-350. Un processo di crescita naturale, che in Europa abbiamo vissuto negli anni ’70 e ’80 e che lì è in una vera e propria fase di boom. Questa opportunità non può certo sfuggire ad Aprilia, che nelle piccole cilindrate ha sempre costruito le sue fortune migliori. 

 All’Auto Expo 2020 (che si è tenuta in India a febbraio), Diego Graffi, amministratore delegato di Piaggio India, ha annunciato che il lancio di una nuova Aprilia RS 125 è stato sospeso. Allo stesso tempo, però, ha anche lasciato capire aòòa stampa che l’azienda si starebbe focalizzando su una moto che si collocherà tra la RS 125 e la RS 660.

Si presume quindi che possa trattarsi di una RS da 300-400 cm3.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

Seguici sui social!

La tua passione più grande, Motospia.it!